Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Corso di italiano per donne straniere

Notizia letta 5371 volte
Articolo in: - Associazioni  

Saronno

Associazione Paolo Maruti Onlus 11/10/2013

Corso di italiano per donne straniere Associazione Paolo Maruti Onlus
Progetto Donne Mediatrici di Cittadinanza: inizio corso e richiesta di volontari. Abbiamo il piacere di informarvi che il 22 ottobre inizierà il corso gratuito di italiano per donne straniere con preghiera se lo ritiene opportuno, di dare la massima diffusione all'iniziativa. Il progetto Donne Mediatrici di Cittadinanza è organizzato dall'Associazione Paolo Maruti Onlus in collaborazione con il Centro d'Incontro Ignoto Militi, il Villaggio bambini in Villaggio SOS di Saronno, l'Associazione Anima e Core e il Comune di Saronno e con il contributo della Fondazione ACLI Mons. Cesare Pagani.
 

Sede del corso:
Centro di aggregazione giovanile TAM TAM,
Via Avogadro 11 - Saronno (quartiere Matteotti)

Il corso già sperimentato lo scorso anno, è inserito nell’ambito del progetto Donne Mediatrici di Cittadinanza, un progetto di inclusione sociale sul nostro territorio, che ha avuto un grandissimo riconoscimento con la pubblicazione anche sul sito del ministero.
http://www.integrazionemigranti.gov.it

Tutte le informazioni relative ai giorni e orari di iscrizione e al progetto (con obiettivi, contenuti e giorni e orari dei corsi) si possono scaricare direttamente visitando il nostro sito al seguente indirizzo:
http://www.associazionemaruti.it/p/corso_italiano

Stiamo cercando ulteriori volontarie per 2 ore una mattina a settimana per creare una rete per l’insegnamento della lingua italiana, per dedicarsi a bimbi di età pre-scolare con attività ludiche e per offrire specialisti in salute, scuola, educazione e assistenza sociale. Chi fosse interessato può collegarsi al nostro sito e contattare la persona indicata nel volantino.
(pdf) http://www.associazionemaruti.it/img/docs

DONNE MEDIATRICI DI CITTADINANZA
inclusione sociale e formazione delle donne migranti del Comune di Saronno

Il progetto è promosso dall'Associazione Paolo Maruti Onlus e si rivolge alle donne immigrate del Comune di Saronno.
Avviato nel Novembre 2012, con il patrocinio del Comune di Saronno,  ha già 22 alunne iscritte che provengono da: Algeria, Marocco, Pakistan, Senegal e Togo.

Il progetto è gratuito (viene richiesto un contributo di 20 euro per le spese didattiche e assicurative) e si propone di:

- facilitare l'inserimento socio-culturale attraverso una maggiore conoscenza della lingua italiana;
- promuovere le certificazioni linguistiche secondo l'accordo "un polo per l'analfabetismo" in collaborazione con il CTP EDA di Saronno;
- sviluppare l'autonomia nell'esercizio dei diritti e dei doveri;
- stimolare la partecipazione attiva alla vita sociale in una logica di mutuo aiuto, di condivisione del proprio vissuto e infine di "mediatrici di cittadinanza" verso altre famiglie migranti.

L'iniziativa, oltre al contributo dei volontari dell'Associazione Paolo Maruti Onlus (insegnanti certificati/in continua formazione e  animatrici dello Spazio Bimbi) si realizza anche grazie alla collaborazione di volontari specialisti (nutrizionista, pediatra, fisioterapista, dirigenti scolastici, assistenti sociali, avvocato, ...) e alla sinergia con altre realtà saronnesi che si dedicano all'accoglienza dei cittadini stranieri: Centro d'Incontro della scuola primaria "I. Militi", Associazione Anima e Core, Villaggio SOS bambini.

Il percorso si articola in diversi momenti:
- corsi bisettimanali di lingua italiana, da ottobre a giugno (80 ore circa): livello alfabetizzazione e livello A1 secondo il Quadro Comune Europeo; martedì e venerdì dalle 9.30 alle 11.30; alla fine dell'anno verrà rilasciato un attestato di partecipazione;

- incontri con specialisti su tematiche quali salute, scuola, educazione dei figli, leggi sull'immigrazione, sanità a supporto del ruolo genitoriale e della nuova cittadinanza. Le stesse donne si propongono come mediatrici linguistiche per le compagne neo-arrivate;

- uscite in città per conoscere i servizi orientati alle donne e alle famiglie.

Nella scuola è stato creato uno Spazio Bimbi (0-3 anni) ideato per facilitare la partecipazione delle mamme agli incontri dando anche ai bimbi la possibilità di socializzare in un ambiente multiculturale e, allo stesso tempo, di "esporsi" alla lingua italiana.

Per informazioni contattare Maria Novella Cottone: 320-3312957 oppure scrivere a info@associazionemaruti.it.

Docente e Coordinatrice: Maria Novella Cottone.

Ringraziamo e porgiamo cordiali saluti
La Segreteria

Associazione Paolo Maruti Onlus
Vicolo Santa Marta, 9
21047 SARONNO VA
www.associazionemaruti.it
Tel. 02-960.32.49
Fax 02-967.07.884


ORARIO APERTURA SEGRETERIA

Tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00

È possibile collaborare con l’Associazione sia partecipando in qualità di volontari alle nostre iniziative; sia con un contributo economico effettuando direttamente un bonifico sul c/c dell’Associazione, detraibile nella denuncia dei redditi, sulla banca: Banca Prossima SPA - c/c 3850 – Sede Milano - Codice IBAN: ; oppure destinando il 5 per mille dell'IRPEF alla nostra associazione (sul mod. 730 o mod. UNICO  o mod. CUD) firmando e indicando il nostro codice fiscale: 00698010121 - Grazie!

 

 

  http://www.associazionemaruti.it #...]

 

 

 

 

 

 

  • Busto Arsizio
  • Caronno Pertusella
  • Ceriano Laghetto
  • Cerro Maggiore
  • Cesate
  • Cislago
  • Cogliate
  • Gerenzano
  • Lazzate
  • Lomazzo
  • Misinto
  • Origgio
  • Provincia di Como
  • Provincia di Milano
  • Provincia di Varese
  • Rovellasca
  • Rovello Porro
  • Solaro
  • Turate
  • Uboldo
Working2000.it

 

Coronavirus: le informazioni e aggiornamenti dal Ministero della Salute

 

Numero verde: 1500

 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.