abc
Saronnopiucom dante l' uomo il cibo - associazione paolo maruti onlus
 Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Dante, l'uomo, il cibo

14/03/2015 Associazione Paolo Maruti Onlus
Dante Alighieri, nell'anniversario dei 750 anni dalla nascita Introduzione ai temi Expo 2015 Il titolo - "Dante, l'uomo, il cibo" ha come sottotitolo "Il pane di Dante (sua vita), il pane in Dante (sua opera)". Entrambi consentono di trattare l'argomento con riferimento al "come sa di sale lo pane altrui", e ai moltissimi riferimenti al 'cibo', polisemicamente inteso (cibo per il corpo, cibo per l'anima, cibo per lo spirito), presenti nella sua opera.

 

Spesso si pensa al pane riferendolo a chi non ne ha, ma assai meno si pensa a chi ha più del solo pane, ma non ricorda che “non  di solo pane vive l’uomo”. Vale per i ricchi e, pur potendo apparire provocatorio, anche per i poveri, se materialmente intesi. Tutto ciò porta a considerare il cibo come giustizia, senza la quale il pane diverrebbe solo materiale oggetto/simbolo di sopravvivenza.
A trattare l’argomento, il Poeta e dantista Prof. Vittorio Cozzoli.
A cura dell’Associazione Paolo Maruti Onlus con il Patrocinio del Comune di Saronno e la collaborazione di Zanoni Lifts Division.
L’incontro si terrà Domenica 15 marzo 201 Ore 11:00 presso la Sala conferenze “Il Camino” di Villa Gianetti, ex Villa comunale, Via Roma 20 - Saronno.
Ingresso libero.



Voialtri pochi che drizzaste il collo
per tempo al pane de li angeli, del quale
vivesi qui ma non  sen vien satollo
(Pd.II,10-12)

 


Relatore: Prof. Vittorio Cozzoli (Poeta e dantista)
Dante Ass. Maruti
È nato a Cremona, dove vive. Poeta e commentatore di Dante. Laurea all’Università Cattolica di Milano. Nel 1999 ha lasciato l’insegnamento per dedicarsi pienamente al proprio lavoro di scrittura.
Ha pubblicato diversi libri: Poesie (pref. di C. Betocchi, Edizioni di Revisione, 1976); La splendida luce (pref. di F. Loi, Cardini, 1992, Premio Circe Sabaudia); Il purgatorio del paradi-so (pref. di C. Magris, Moby-dick, 1998, Premio Matacotta); Così tu a me (pref. di E. Lucchini, Mobydick, 2000); Gli uccelli (pref. di G. Guffi Goffi, Stamperia dell’arancio, 2002); Fate luce, fate luce (Quaderni di Orfeo, 2005); La diaspora delle icone (Mobydick, 2008, Tratti Poetry Prize); Il Cristo giallo (Tradur quadri, 2008); Cento e quindici cinquine (postf. di F. Grisoni, Edizioni l’Obliquo, 2011).
È presente in varie antologie ed è stato tradotto in alcune lingue. Tra i suoi lavori danteschi: Il Dante anagogico – Dalla fenomenologia mistica alla poesia anagogi-ca (1993); Il viaggio anagogico – Dante tra viaggio sciamanico e viaggio carismastico (1997); Dante anagogique (in “Conscience”. L’age d’Homme III, 2001); Dante et la paix (in La Philosophie et la paix, Vrin 2002); Ubi amor ibi oculus – La profezia della poesia - Gli occhi di Beatrice (Raffaelli, 2005); La guida delle guide. Dante secondo Dante (2007); Dante anagogico (in Lectura Dantis 2002-2009), Omaggio a Vincenzo Placella per i suoi settant’an-ni (a cura di A. Cerbo, II, 2004 e 2005, Napoli, L’Orientale, 2011); Il fondamento della polisemia dantesca (in Lec-tura Dantis 2002-2009), Omaggio a Vincenzo Placella per i suoi settant’anni (a cura di A. Cerbo, III, Napoli, L’Orientale, 2011). Ha partecipato, sia per la poesia che per il lavoro dantesco, a trasmissioni Rai. Sue poesie sono state tradotte all’estero.

Maggiori informazioni sul sito www.associazionemaruti.it  oppure contattando la segreteria dal lunedì al venerdì dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19 al seguente numero 02 9603249 (Vicolo Santa Marta 9 - Saronno).
Mail: info@associazionemaruti.it
Associazione Paolo Maruti Onlus
Vicolo Santa Marta, 9
21047 SARONNO VA
www.associazionemaruti.it
Tel. 02-960.32.49
Fax 02-967.07.884

ORARIO APERTURA SEGRETERIA
Tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00
 

000

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.