Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Incontro con l'autore: Marco Lentini parla del suo "Io... l'assassino"

Notizia letta 2400 volte
Articolo in: - Libri  

Saronno

Libreria - Caffè Letterario Pagina 18 22/09/2010

Incontro con l'autore: Marco Lentini parla del suo "Io... l'assassino" Libreria - Caffè Letterario

Brevi spaccati di vita carceraria e un tragico fatto di cronaca nera, accaduto alla fine degli anni Novanta, fanno da sfondo a questo libro che è insieme romanzo e testimonianza, un percorso emozionante, profondo e commovente in cui l'autore va alla ricerca della propria identità. Un percorso che si snoda attraverso sofferenze e pentimenti, rimorsi e voglia di riscatto personale, per giungere infine alla rinascita come uomo, padre e figlio.

 

Sullo sfondo di una storia vera, l'autore (sotto pseudonimo per questioni di privacy) ripercorre attraverso gli occhi delle emozioni gli anni trascorsi in carcere.

"Se avessi voluto, avrei ancora potuto salvarmi, e non solo dall'ergastolo, ma anche, e per quanto sia spiacevole dirlo, da me stesso. Il tempo delle indecisioni era terminato, mi attendeva una scelta, una scelta che si poteva sintetizzare in due semplici parole: vita o morte". "In questo mio rifiuto, inconscio credo o forse dettato dall'istinto di sopravvivenza, di vedere cosa ci fosse sotto di me, mi sono cullato per mesi, per anni, fin quando un giorno in cui le maree mi trascinarono in uno specchio d'acqua limpida, abbassando lo sguardo vidi in lontananza il fondo del mare e, appena sotto di me, i piedi ignari della distanza che li separavano da quel fondo così lontano. Solo allora iniziai a rendermi conto di come la mia fosse una salvezza effimera, illusoria".

 

Sabato 25 settembre ore 17,30
Libreria Pagina, 18
Via Verdi,18 - Saronno
info@libreriapagina18.it
www.libreriapagina18.it

 

 

  http://www.libreriapagina18.it/index.php?page=20&i#...]

 

Marco Lentini, lo pseudonimo dietro cui si cela l'autore, è nato a Mantova nel febbraio del 1960. Arrestato la prima volta nel 1980, nel corso della sua vita ha varcato numerose volte le porte del carcere trascorrendovi complessivamente circa 14 anni oltre ad altri 8 in misure alternative alla detenzione, misura quest'ultima in cui si trova tutt'oggi.

 

 

 

 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.