Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Lettera aperta al Sindaco Luciano Porro

Notizia letta 2732 volte
Articolo in: - Comunicati  

Saronno

ANPI Saronno 17/09/2013

Lettera aperta al Sindaco Luciano Porro ANPI Saronno
Apprendiamo che il Comune di Saronno ha ricevuto richiesta per una presenza sul territorio da parte di Forza Nuova per il prossimo 21 settembre. Un'iniziativa che si colloca a poche settimane dal presidio che la stessa Forza Nuova ha tenuto a Caronno Pertusella, per contestare l'iniziativa di quella Amministrazione comunale, per la concessione della cittadinanza onoraria ai figli degli stranieri residenti nel comune. In quell'occasione la manifestazione dei forzanovisti ha visto l'opposizione di un centinaio di militanti antifascisti.
 

Forza Nuova ha una chiara ispirazione neo-fascista, la cui piattaforma ideologica è un mix di xenofobia, intolleranza ed eversione. È lo stesso partito che ha accolto le visite del Ministro Kyenge con manichini insanguinati (ed in un'occasione addirittura con un cappio) appesi ai lampioni.

È lo stesso partito che ha radunato a Cantù il peggio dell'estrema destra europea, partendo dall'ungherese Hatvannégy Vármegye Ifjúsági Mozgalom ("gli zingari vogliono sterminare gli ungheresi, e se vogliono combattere allora bisogna lottare contro di loro") passando per Renouveau Francaise (estremisti cattolici noti per gli attacchi contro i gay) per gli spagnoli di Democrazia nacional, il cui leader è già stato condannato in passato come dirigente di un'organizzazione neonazista, per i croati dell'Hcsp (Partito puro dei diritti) sotto processo nel proprio paese per antisemitismo, fino alla Nordisk ungdom (Gioventù svedese), ai norvegesi di Malmannen (I custodi) e ai fiamminghi di Voorpost (Avamposto), che ostentano una runa hitleriana nel proprio simbolo e che vorrebbero riunificare in Europa tutti i popoli di lingua tedesca.
La campagna per "lo jus sanguinis" che li porta oggi in piazza sul nostro territorio, ha, esplicitamente lo stesso carattere razzista e discriminatorio ed è perfettamente organico alla cultura nazional fascista espressa da questi movimenti.

 Anche per questo la presenza sul nostro territorio di Forza Nuova non può essere ridotta ad un evento folkloristico o essere trattata come un "inciampo" giustificato dal diritto alla libertà di espressione. Accordare spazi e agibilità politica a una forza che promuove "ideali" quali la supremazia razziale e la discriminazione degli omosessuali è un atto politico, crediamo inaccettabile da parte di un'amministrazione che si riconosce nei valori della libertà, della tolleranza e della democrazia. Chiediamo quindi al Sindaco Porro di seguire il dettato Costituzionale, nei principi essenziali come nella lettera scritta,  negando l'autorizzazione a Forza Nuova e ribadire che Saronno non offre diritto di cittadinanza a nessun movimento xenofobo o d'ispirazione neo-fascista,  e per questo al di fuori della Costituzione.

Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI)
Comitato Antifascista del Saronnese
Saronno,16 Settembre 2013

 

 

  http://www.anpi.it#...]

 

 

 

 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.