Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Stop al Pgt

Notizia letta 4952 volte
Articolo in: - Politica  

Saronno

Andrea Borgatti 08/02/2013

Stop al Pgt Andrea Borgatti
Preoccupa l'arresto di Angelo Bugatti, professore della Facoltà di Ingegneria dell'Università di Pavia, incaricato per la stesura del Documento di Piano e della Valutazione Ambientale Strategica del nuovo Piano di Governo del Territorio di Saronno accusato di corruzione e falso per quanto riguarda il cambio di destinazione d'uso di parte del terreno che ospita il Campus dell'ateneo della città di Pavia.
 

Preoccupa sentire che uno dei professionisti incaricati di scrivere il Documento di Piano sia accusato in altro loco di farsi corrompere per cambiare le destinazioni d’uso dei terreni, proprio mentre tra poco più di un mese dovrebbe essere approvato in via definitiva dal Consiglio Comunale il documento che, tra le altre cose, parla di trasferimento di capacità edificatorie tra le più importanti aree dismesse della città e un terreno agricolo alla Cascina Colombara destinato a subire cambio di destinazione.

A nostro avviso occorre rivedere le destinazioni delle aree dismesse e l’accordo di programma presentato recentemente in regione e riguardante le aree ex industriali di via Varese, le aree dell’ex deposito delle Ferrovie Nord e le aree attualmente agricole in Cascina Colombara.

Chiediamo quindi al Sindaco e ai partiti presenti in consiglio comunale, di fermare l’iter di approvazione del nuovo Piano di Governo del Territorio, istituendo una commissione cittadina che verifichi le scelte e le procedure che hanno visto il coinvolgimento del Signor Bugatti. Un occasione per ritrovare tempi e metodi di partecipazione coerenti con le importanti scelte urbanistiche da prendere.

Andrea Borgatti candidato portavoce per la Regione e Saronno 5 Stelle

 

 

 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.