Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Telefono Amico cerca nuovi volontari dell'ascolto

Notizia letta 2179 volte
Articolo in: - Comunicati  

Dall'Italia e dal mondo

Centro di Busto Arsizio di Telefono Amico 02/11/2010

Telefono Amico cerca nuovi volontari dell'ascolto Centro di Busto Arsizio di Telefono

Per far fronte al crescente numero di richieste d'aiuto l'associazione avvia, nel mese di Ottobre 2010, una campagna di ricerca di nuovi volontari e un corso di formazione all'ascolto. I Volontari dell'ascolto da oltre 40 anni sono il cuore del servizio che quotidianamente l'associazione Telefono Amico Italia Onlus offre a chi vive un disagio emotivo e ha bisogno di essere ascoltato.

 

Nel mese di Ottobre, Telefono Amico Italia Onlus promuove per la sua sede di Busto Arsizio (VA) una campagna di ricerca volontari e un corso di formazione.

Il corso si terrà dal 10/01/2011 al 18/04/2011 presso la Villa Tovaglieri in Via Volta, 11 a Busto Arsizio e sarà articolato in 15 serate, a frequenza settimanale, divise per argomento.

Dai dati dell'Osservatorio sul Disagio Emotivo - promosso da Telefono Amico Italia con la collaborazione di Nokia - emerge infatti che nel corso del 2009 le richieste di aiuto telefonico sono state oltre 100.000.

La campagna pubblicitaria -realizzata dall'agenzia di pubblicità Young&Rubicam e dallo studio fotografico FM Photographers- ha per titolo "Cerchiamo volontari che imparino a confrontarsi con tutti": il ruolo del volontario di Telefono Amico è infatti di mettere in gioco le proprie capacità personali nel contatto - intimo ma anonimo - nel corso della relazione d'aiuto.

Per diventare volontari non sono necessarie qualifiche o esperienze specifiche, ma questa è una scelta che rappresenta un notevole investimento personale: il volontario è infatti una persona che crede nei rapporti umani e nell'importanza dell'ascolto reciproco.

Per iscriversi ai corsi, telefonare direttamente al numero locale di Busto Arsizio 0331/623331 oppure scrivere una e-mail a bustoarsizio@telefonoamico.it o a volontari@telefonoamico.it .

Per altre info, è possibile visitare il sito www.telefonoamico.it.

 

 

  http://www.telefonoamico.it#...]

 

Telefono Amico Italia è un'associazione di volontariato che conta 700 volontari e 21 Centri in tutta Italia.

I volontari di Telefono Amico Italia rispondono all'199.284.284, numero unico nazionale tutti i giorni dell'anno, dalle 10 alle 24. Per mettere al centro del servizio le relazioni autentiche tra le persone, i volontari di Telefono Amico praticano un ascolto empatico e competente, che accetta l'altro, ne accoglie e condivide i problemi, senza formulare giudizi e rispettando ogni diversità, di carattere politico, culturale o religioso.

Telefono Amico Italia risponde dunque - ancora di più in questo periodo di crisi - a un disagio sociale comune nella nostra epoca: quello di non riuscire a esprimere e a dare un senso all'esperienza del dolore e della solitudine.

I volontari di Telefono Amico ascoltano con empatia e attenzione, aiutano le persone che chiamano a esprimere la propria sofferenza, parlare della loro storia personale e recuperare così, in un lento cammino di crescita, la fiducia nelle relazioni sociali, nelle proprie risorse e identità. Altre informazioni sul sito www.telefonoamico.it

Il Telefono AMICO di Busto Arsizio è una ONLUS, operante dal 1973 e regolarmente iscritta al Registro regionale del Volontariato dal 1994.

Il servizio d'ascolto locale è attivo dal lunedì al venerdì dalle 18,30 alle 00,30 ed il sabato e la domenica dalle 15,30 alle 00,30.

Il nostro gruppo, attualmente, è composto da oltre trenta volontari: siamo essenzialmente, studenti, lavoratori, professionisti e pensionati di età dai 20 ai 60 anni.

 

E-mail: bustoarsizio@telefonoamico.it
Telefono: 0331 623331

 

 

 

 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.