Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Zone 30: spazi da condividere

Notizia letta 1781 volte
Articolo in: - Comunicati   - Politica  

Saronno

Stefano Sportelli - IdV Saronno 20/04/2011

Zone 30: spazi da condividere Stefano Sportelli - IdV Saronno

Non penso che credere a una circolazione in città a velocità più moderata sia subdolo o provocatorio, come qualche politico cittadino di opposizione ha scritto in questi giorni, come non credo provocatorio il dissenso di chi non è d'accordo sulle zone 30.

 

Questo provvedimento è stato preso per motivi seri, orientati a tutelare al massimo la qualità dell'aria, la sicurezza dei saronnesi e la vivibilità di ogni quartiere. Inizialmente può aver dato fastidio a chi frequenta la città soprattutto in auto, ma porterà vantaggi nel tempo per chi vive a Saronno. La nostra città offre diversi servizi in ogni singolo quartiere e tutti i mezzi di trasporto con cui ci spostiamo per raggiungerli possono “convivere” negli stessi spazi.

Da automobilista dico che dall'interno dell'auto si tende a pensare più a se stessi, la visione della città diventa egoistica e chi ci circonda, sia essi pedoni o ciclisti o altre auto, diventano quasi esclusivamente un fastidio.

Possiamo guidare più lentamente in città proprio per tutelare chi non è protetto dalla carrozzeria dell'auto. Dobbiamo ritrovare il senso di difesa della nostra comunità. Lo spirito delle zone 30 è questo. Se qualcuno vuole vederci sempre l’occasione per dividere e non per unire i propri concittadini, è qualcosa che purtroppo è all’ordine del giorno in politica.

Non ritengo opportuno convincere chi si sente contrario con le semplici parole, ma di sicuro se c’è qualcuno che dubita di questo provvedimento, è un problema che mi riguarda e che mi porta a cercare un maggiore dialogo. Se qualcuno pensa che alle spalle delle zone 30 ci sia un fine economico, vuol dire che è necessario più impegno per raggiungere tutti nel diffondere l’idea di città vivibile, sicura e pulita che vuole realizzare questa amministrazione. Se i commercianti del centro hanno paura di perdere clienti, è fondamentale far capire loro che più saronnesi si sentiranno sicuri nello spostarsi a piedi e in bicicletta e più persone passeranno dalle vetrine del centro. Se qualcuno sente le zone 30 come un limite imposto, voglio far capire che non si dubita del senso di responsabilità dei saronnesi e che la sicurezza dei cittadini non è un limite.

Mentre il dibattito politico cittadino ormai è sempre più limitato e distorto nel “ring” del singolo provvedimento, la gente continua ad avere sete di collettività, ne sente la mancanza e bisogna tornare a ricreare i presupposti per ripopolare le strade dei nostri quartieri, tornare a sentire i beni comuni come concretamente propri, rendere ogni punto della città come un punto d’incontro. L’Italia dei Valori ha come unico obiettivo quello di offrire ai saronnesi una città più vivibile, più sicura e più pulita. Credo fortemente che i saronnesi sapranno farsi coinvolgere nel realizzare quest’idea di città.

Stefano Sportelli
Consigliere Comunale
Italia dei Valori - Saronno

 

 

  http://idvsaronno.blogspot.com/#...]

 

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.