Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Altri percorsi: la forza del teatro

Notizia letta 3498 volte
Articolo in: - Spettacolo  

Saronno

Ufficio stampa del Teatro Giuditta Pasta 23/12/2010

Altri percorsi: la forza del teatro Ufficio stampa del Teatro Giuditta Pasta

Subito dopo le feste il Giuditta Pasta riapre con la rassegna Altri Percorsi, che ha il merito di offrire da parecchi anni spettacoli di qualità a un bassissimo costo (35,00 euro l'abbonamento a 5 spettacoli per gli studenti). Quest'anno più che mai vengono messe in risalto la forza del teatro e tutte le sue potenzialità.
Il 13 gennaio in "Maratona di New York" Cristian Giammarini e Giorgio Lupano corrono e recitano per un'ora portando in scena una metafora sulla vita e la morte.

 

Quest'anno più che mai vengono messe in risalto la forza del teatro e tutte le sue potenzialità.
Il 13 gennaio in "Maratona di New York" Cristian Giammarini e Giorgio Lupano corrono e recitano per un'ora portando in scena una metafora sulla vita e la morte.

 

"Maratona di New York è una commedia che corre da sola. Senza pubblicità, senza spinte, senza ribalte clamorose, è stata tradotta in undici lingue e pubblicata in sei.
[...] Racconta la storia dell'amicizia fra due personaggi, il forte e il debole, uniti dalla fatica. Ma inevitabilmente, sul palco, racconta anche la storia dell'amicizia fra i due attori che condividono la sfida di recitare correndo. E il regista diventa un po' l'allenatore, l'uomo che dalla panchina grida, si sbraccia e fuma inutili sigarette." Edoardo Erba

L'8 febbraio Corrado d'Elia e Dostoevskij ci faranno sognare con "Notti bianche", mentre il 23 febbraio spetterà a Goldoni e il suo "Bugiardo" farci rivivere l'entusiasmo della commedia dell'arte.

 


Sabato 19 marzo Ottavia Piccolo in "Donna non rieducabile", un testo di Stefano Massini, ci permetterà di ricordare la triste vicenda di Anna Politkovskaja, giornalista russa assassinata nel 2006.
Per concludere, il 20 aprile, "Assassinio nella cattedrale" di Eliot, un teatro di poesia che intreccia avvenimenti storici e religiosi.

 

Giovedì 13 gennaio 2011 - ore 21.00
Teatro Stabile delle Marche
MARATONA DI NEW YORK
di Edoardo Erba

interpretato e diretto da Cristian Giammarini e Giorgio Lupano Mario e Steve si allenano di notte per partecipare alla maratona di New York.
Affaticati dalla corsa, i due protagonisti dipanano le loro esistenze immersi in un tempo che pare non obbedire più alle regole consuete. Una metafora sulla vita e la morte.
"Maratona di New York è una commedia che corre da sola. Senza pubblicità, senza spinte, senza ribalte clamorose, è stata tradotta in undici lingue e pubblicata in sei. [...] Racconta la storia dell'amicizia fra due personaggi, il forte e il debole, uniti dalla fatica. Ma inevitabilmente, sul palco, racconta anche la storia dell'amicizia fra i due attori che condividono la sfida di recitare correndo. E il regista diventa un po' l'allenatore, l'uomo che dalla panchina grida, si sbraccia e fuma inutili sigarette." Edoardo Erba


BIGLIETTERIA
Intero € 15,00
Ridotto € 12,00
Orari:
mercoledì e sabato 11.00-17.00
giovedì e venerdì 15.00-18.00
per informazioni: 02.96.70.21.27
biglietteria on line - www.teatrogiudittapasta.it

 

 

PERCHÉ VEDERE QUESTO SPETTACOLO?
· Perché non capita spesso di vedere 2 attori che recitano e contemporaneamente corrono per 60 minuti.
· Perché Edoardo Erba "è considerato tra i talenti più brillanti della sua generazione. Nelle sue trame si intrecciano tutte le sfumature, dal giallo alla vena comica della commedia." (Dizionario dello spettacolo del 900 - Baldini e Castoldi, 1998)

 

 

  http://www.teatrogiudittapasta.it#...]

 

Teatro Giuditta Pasta
via I maggio snc - 21047 Saronno VA
Tel: +39 02.96.70.19.90
Fax: +39 02.96.70.20.09
segreteriaorganizzativa@teatrogiudittapasta.it

ufficiostampa@teatrogiudittapasta.it

www.teatrogiudittapasta.it

 

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.