Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Ancora atti vandalici contro la sede del PSI

Notizia letta 2348 volte
Articolo in: - Comunicati  

Saronno

Segreteria PSI Saronno 30/07/2013

Ancora atti vandalici contro la sede del PSI Segreteria PSI Saronno
La sede PSI di Saronno è stata nuovamente oggetto di vandalismo. Nella notte fra domenica 28 e lunedì 29 luglio, è stato infranto il vetro della porta d'ingresso dei locali. Ha retto il vetro antisfondamento (i tentativi di fracassarlo sono evidenti) con cui avevamo sostituito quello frantumato in occasione della prima aggressione. È la terza volta nel giro di pochi mesi, la prima volta accadde alla fine di settembre del 2012, la seconda nel dicembre del 2012.
 

L'accanimento di cui i socialisti saronnesi sono oggetto è pari soltanto a quello che subisce la targa della piazzetta "Largo Caduti di Nassiriya" che si trova proprio di fronte alla sede socialista.

Sede partito socialista SaronnoSe in occasione dei primi due danneggiamenti abbiamo preferito lasciare sotto traccia la vicenda, per evitare che montasse in città un inutile clima di contrapposizioni politico-ideologiche, il reiterarsi dei vandalismi induce a cambiare atteggiamento.

C'è da presumere che forze non meglio identificate siano disturbate dal ruolo del PSI in città. E soprattutto, vi è da pensare che non sia gradito il ruolo di difesa caparbia dei valori di legalità e rispetto delle regole democratiche che gli esponenti socialisti vanno facendo nell'amministrazione dell'ente locale e nella società saronnese. Di fronte al nuovo episodio di violenza riteniamo di dover informare le forze dell'ordine cittadine e il prefetto di Varese di quanto accade a Saronno. Se la città è preda di presenze che intendono danneggiare luoghi simbolici come quello di un partito democratico quale è il PSI, le autorità competenti dovranno fare di tutto per garantire le condizioni di sicurezza e libertà, prerogativa dello stato democratico.

I parlamentari socialisti saranno interessati affinché predispongano una interrogazione al ministro dell'Interno su quanto va accadendo a Saronno.

È certo che non ci faremo intimidire dai danneggiamenti di cui è oggetto la sede socialista di Saronno. E riaffermeremo con maggiore forza le nostre convinzioni e il valore che attribuiamo al confronto democratico, al rispetto delle regole e della legalità, invitando a rigettare la violenza come metodo di lotta politica.

Segreteria PSI Saronno

Partito Socialista Italiano

 

 

  http://psivarese.blogspot.it#...]

 

lettera inviata da Giuseppe Nigro
al prefetto di Varese Zanzi


 

Saronno, 30 luglio 2013
Al Prefetto di Varese
Dott. Giorgio Franco Zanzi,
P.za Libertà 1 - 21100 Varese

Oggetto: segnalazione vandalismi sede PSI Saronno
Egregio Sig. Prefetto,
in qualità di Segretario Provinciale della Federazione provinciale del PSI di Varese e Assessore alla Sicurezza e alla Polizia Locale del Comune di Saronno, le segnalo che nella notte fra domenica 28 e lunedì 29 luglio, per la terza volta, nell'arco di pochi mesi la sede socialista di Via Caduti della liberazione 15, in Saronno è stata oggetto di vandalismi.
Certo del suo interessamento affinché le autorità competenti si attivino per la individuazione dei responsabili e per garantire le condizioni per un normale svolgimento della dialettica democratica, le allego il comunicato inviato alla stampa e le testimonianze fotografiche dell'episodio.

Con l'occasione porgo distinti saluti
Giuseppe Nigro

 

 

 

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.