Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Aree dismesse - Comunicazioni di servizio

Notizia letta 4879 volte
Articolo in: - Comunicati  

Saronno

Roberto Strada 23/06/2012

Aree dismesse - Comunicazioni di servizio Roberto Strada
Per cercare di far comprendere l'impatto ambientale di quanto oggi si vuole costruire sulle aree dismesse di via Milano - via Varese, espongo qui di seguito, spero in modo comprensibile, quello che era il vecchio progetto sulle aree dismesse di proprietà Aree Aurbane - Pirelli Real Estate. Spero che questa breve esposizione serva anche all'assessore Campilongo per comprendere quanti abitanti in più e quante automobili circolanti in più avrà Saronno, oltre naturalmente ai servizi (acquedotto, scuole, fognature...) in più che occorreranno.
 

La superfice interessata è di mq.116.796.
L'area è classificata dal vigente piano regolatore generale in zona B6.2 cioè "insediamenti esistenti di omologazione urbanistica", in tale normativa è possibile realizzare nuove edificazioni con un indice di utilizzazione territoriale pari a mq./mq. 0,6, altezza massima pari a 24 metri (sorpassati con una variante), una cessione di aree per standards pari al 60% della superfice territoriale.

Gli interventi edilizi ammessi si attuano, se nuove costruzioni, mediante un piano particolareggiato, coordinato da un piano di inquadramento di esclusiva iniziativa pubblica, per disciplinare il planivolumetrico, la viabilità e la distribuzione degli standard urbanistici.

Quindi alla luce di tutto ciò il progetto precedente prevedeva:

Due nuclei d'edifici posti nella zona OVEST parallela alla ferrovia e nella zona EST lungo la via Varese.

Una nuova strada che metteva in comunicazione la via Milano con la via Ferrari

il PARCO pari ad una superfice di mq. 64.496, ai margini del parco previsti parcheggi a raso, che su tutta l'area saranno pari a mq.11.407

ZONA OVEST: Edificio a Torre RESIDENZIALE posto in via Varese ingresso del parco, altezza di circa 30 metri, base di superfice 1855 mq. (per rendere l'idea un edificio largo 25 metri e lungo 75). Al fianco di questo edificio altri edifici RESIDENZIALI lungo la via Varese, altezza di 22,6 mt. (7piani), superfice complessiva di questo lotto di edifici residenziali 4380 mq.

ZONA EST: parte ad edilizia convenzionata, superfice di mq. 2534, h mt. 21,7, pari a un palazzo largo 25 mt e lungo 100;
edifici a destinazione TERZIARIA - COMMERCIALE h. mt. 28,8, due corpi - a ferro di cavallo - su una superfice di mq. 9.966

Sintesi delle destinazioni d'uso:

Terziario mq. SLP 28.600
Commerciale mq. SLP 2.570 pari al 53,5 % (mq. 31.170)

Residenziale mq. SLP 27.080 pari al 46,5 %

Parcheggi pertinenziali mq. 17.475 pari al 30 %

Urbanizzazione primaria (svincolo, rotonda, viabilità pubblica) mq. 7.238

Urbanizzazione secondaria (parco mq. 64.496 - parcheggi mq. 11.407)

Centrale di coogenerazione mq. 1200
La centrale avrebbe dovuto essere ubicata verso via Milano ai margini del parco.

Naturalmente questo era il progetto, che riporto esclusivamente per far capire, a chi per la prima volta si approccia a queste tematiche quanto siano PESANTI le opere sull'area in questione, che è solo una parte delle aree dismesse, ricordiamoci infatti che a completamento della visione d'insieme delle aree, bisogna aggiungere l'area Bertani, poco più di 8000 mq di proprietà del Comune, un minuscolo pezzo delle FNM e la parte "fallita" della società ISI, cioè quella posta di fronte al GRAN MILAN. Sulla parte di proprietà ISI vanno recuperati circa 20.000 mq a completamento del Parco.

Spero di essere stato utile
Roberto Strada

 

 

  http://blog.libero.it/robistrada/11404264.html#...]

 

 

 

 

  • Busto Arsizio
  • Caronno Pertusella
  • Ceriano Laghetto
  • Cerro Maggiore
  • Cesate
  • Cislago
  • Cogliate
  • Gerenzano
  • Lazzate
  • Lomazzo
  • Misinto
  • Origgio
  • Provincia di Como
  • Provincia di Milano
  • Provincia di Varese
  • Rovellasca
  • Rovello Porro
  • Solaro
  • Turate
  • Uboldo
Working2000.it

 

Coronavirus: le informazioni e aggiornamenti dal Ministero della Salute

 

Numero verde: 1500

 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.