Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Gara d'appalto e procedura aperta per la fornitura di gas naturale

Notizia letta 4193 volte
Articolo in: - Comunicati  

Saronno

Comune di Saronno 19/07/2012

Gara d'appalto e procedura aperta per la fornitura di gas naturale Comune di Saronno
Procedura aperta, ai sensi degli artt. 54 e 55 del D.Lgs. 12.04.2006 n. 163 da aggiudicarsi secondo il criterio del prezzo più basso ai sensi dell'art. 82 del D.Lgs. 163/06 ovvero aggiudicato al concorrente che offre la percentuale di sconto più alta sulla "componente CCI" posta a base d'asta. L'appalto ha per oggetto l'affidamento della fornitura di gas naturale per le utenze intestate al Comune di Saronno indicate nell'Allegato B "Riepilogo Punti di Riconsegna" (allegato al presente bando) oltre a quanto stabilito all'art. 10 del Capitolato Speciale d'Appalto.
 


BANDO INTEGRALE DI GARA

Art. 1 - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE:
1.1. DENOMINAZIONE ED INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE:
Comune di Saronno - Sede: P.zza della Repubblica, 7 - 27041 SARONNO tel. 02-967101 - Fax 02-96701.389
1.2. INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE ULTERIORI INFORMAZIONI:
Settore Ambiente, Territorio e Opere Pubbliche - Ufficio Stabili presso il quale è possibile ottenere ulteriori informazioni, ubicato in P.zza della Repubblica, 7.
È possibile richiedere informazioni telefoniche utili dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 o negli orari di apertura al pubblico indicati sul sito.
È possibile prendere visione degli elaborati ed ottenere il Bando ed i suoi allegati scaricandoli dal si-to web: www.comune.saronno.va.it al link Bandi di Gara.
È possibile richiedere chiarimenti e formulare quesiti all’Ufficio Stabili inviando una mail al seguente indirizzo: stabili@comune.saronno.va.it oppure a mezzo fax al n.ro 02-96701.389.
La formulazione del quesito dovrà essere compilata utilizzando esclusivamente l’Allegato E – Model-lo Quesito predisposto dal Comune.

Art. 2 - PROCEDURA DI GARA:
Procedura aperta, ai sensi degli artt. 54 e 55 del D.Lgs. 12.04.2006 n. 163 da aggiudicarsi secondo il criterio del prezzo più basso ai sensi dell’art. 82 del D.Lgs. 163/06 ovvero aggiudicato al concorrente che offre la percentuale di sconto più alta sulla “componente CCI” posta a base d’asta.

Art. 3 - DESCRIZIONE ED OGGETTO DELL’APPALTO:
L’appalto ha per oggetto l’affidamento della fornitura di gas naturale per le utenze intestate al Comune di Saronno indicate nell’Allegato B “Riepilogo Punti di Riconsegna” (allegato al presente bando) oltre a quanto stabilito all’art. 10 del Capitolato Speciale d’Appalto..

Art. 4 - LUOGO DI CONSEGNA DELLA FORNITURA:
Tutti i punti di riconsegna indicati nell’allegato B “Riepilogo Punti di Riconsegna” al presente bando ed alle eventuali successive integrazioni di cui all’art. 10 del Capitolato Speciale d’Appalto.
Codice NUTS: ITC41

Art. 5 - CATEGORIA DELLA FORNITURA E SUA DESCRIZIONE:
5.1. Tipo di appalto di fornitura:
Appalto pubblico di fornitura. CPV: 09123000 - CIG: 43919900CE
5.2. Descrizione e oggetto dell’appalto:
Fornitura di gas naturale, presso i punti di riconsegna indicati nel precedente art. 4, necessaria a sod-disfare per tutto il periodo contrattuale indicato al successivo art. 6, l’intero fabbisogno degli stessi, nei termini e alle condizioni indicate nel Capitolato Speciale di Appalto. Non sono ammesse varianti.
5.3. Quantità o entità dell’appalto:
L’appalto si riferisce alla fornitura di gas naturale relativamente ai punti di riconsegna di cui al prece-dente art. 4. La quantità di gas stimata, ammonta a circa 735.026 Stmc/anno oltre all’eventuale suc-cessivo quantitativo previsto all’art. 10 del Capitolato d’Appalto.

Art. 6 - DURATA DELL’APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE:
Tempi di realizzazione: indicati analiticamente nel Capitolato Speciale di Appalto. Periodo di validità del contratto: un anno dall’attivazione della fornitura.
Il Comune, entro la data di scadenza del contratto, potrà, ove ne ricorrano i presupposti e le condizioni di legge, avvalersi della facoltà di rinnovare il contratto stesso per un ulteriore anno.
Comune di Saronno – Bando Integrale di Gara – Pag. 3 di 5

Art. 7 - TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE OFFERTE:
L’offerta, redatta in lingua italiana, deve pervenire tassativamente entro le ore 12,00 del giorno: 12 settembre 2012 a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune; oppure a mezzo del servizio postale al seguente indiriz-zo: COMUNE DI SARONNO Ufficio Stabili Piazza della Repubblica, 7 27041 SARONNO (VA)
Il recapito tempestivo dei plichi rimane ad esclusivo rischio del mittente: il Comune di Saronno non si assume alcuna responsabilità nel caso di ritardo attribuibile al Servizio Postale.
L’offerta e la documentazione dovranno essere redatte secondo le modalità indicate, a pena di esclusio-ne, nel Disciplinare di Gara che costituisce parte integrante del presente Bando di gara.
L’offerta e la documentazione dovranno essere racchiuse, a pena di esclusione, in plico chiuso e contro-firmato sui lembi di chiusura, recante all’esterno – oltre all’intestazione del mittente ed all’indirizzo del-lo stesso, il giorno e l’ora dell’espletamento della medesima e la dicitura:
NON APRIRE CONTIENE DOMANDA di partecipazione alla gara di appalto a procedura a-perta “Appalto per la fornitura di gas naturale per le utenze del Comune di Saronno” scaden-za 12.09.2012 ore 12.00.

Art. 8 - DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE E PERSONE AMMESSE AD ASSISTERE ALLE SEDUTE PUBBLICHE:
8.1. Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte:
Potranno assistere all’apertura delle offerte, previa identificazione del seggio di gara, i legali rappre-sentanti dei concorrenti, ovvero soggetti da essi espressamente delegati per iscritto nelle forme di legge.
8.2. Data di apertura delle offerte:
La prima seduta pubblica di apertura delle offerte pervenute avrà luogo il giorno 14 settembre 2012 alle ore 11,00 presso una sala del Comune ubicato in P.zza della Repubblica, 7.

Art. 9 - CAUZIONI E GARANZIE RICHIESTE:
9.1. Cauzione provvisoria:
Cauzione provvisoria di € 10.948,63 (diecimilanovecentoquarantotto/63), corrispondente al 2% del valore presunto dell'appalto (€ 547.431,69), da prestare mediante fideiussione bancaria o as-sicurativa, considerando anche le agevolazioni previste dal comma 7 dell’art. 75 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.
L’importo potrà essere pertanto ridotto del 50% per gli operatori economici che alleghino copia del-la certificazione del sistema qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, ri-lasciata da organismi accreditati ai sensi delle norme UNI CEI EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, in corso di validità.
In caso di A.T.I., per usufruire interamente del beneficio indicato, tutte le imprese devono possedere la certificazione ivi indicata.
La cauzione non potrà essere costituita, a pena di esclusione dalla gara, allegando all’offerta denaro contante, assegni bancari o circolari.
Le fideiussioni, a pena di esclusione, dovranno prevedere espressamente quanto segue:
a) ai sensi dell’art. 75 comma 4 del D.Lgs. 163/06, la rinuncia al beneficio della preventiva escus-sione del debitore principale, la rinuncia all'eccezione di cui all'art. 1957, comma 2, del codice civile, nonché l'operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta
Comune di Saronno – Bando Integrale di Gara – Pag. 4 di 5
scritta del Comune;
b) ai sensi dell’art. 75 comma 8 del D.Lgs. 163/06, l'impegno di un fideiussore a rilasciare la garan-zia fideiussoria per l'esecuzione del contratto, di cui all'art. 113, qualora l'offerente risultasse af-fidatario;
c) validità pari alla durata del termine di validità dell’offerta prevista al successivo art. 12.
9.2. Cauzione definitiva:
In relazione alla stipula del contratto per la fornitura di gas naturale al Comune di Saronno, il concorrente aggiudicatario, a garanzia di tutte le obbligazioni nascenti dallo stesso, dovrà pro-durre una cauzione definitiva - commisurata rispettivamente all'importo del contratto - ai sensi di quanto previsto dall'art.113 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. che sarà svincolata secondo quanto previsto nel medesimo articolo.

Art. 10 - SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA:
10.1. Sono ammessi a partecipare alla gara i concorrenti di cui all’art. 34 comma 1 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. costituiti da imprese singole, riunite o consorziate ex artt. 35, 36 e 37 D.Lgs. 163/2006, ov-vero da imprese che intendono riunirsi o consorziarsi ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs. 163/2006 non-ché gli operatori economici ai sensi dell’art. 3 comma 22, stabiliti in altri Stati membri costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi e alle condizioni previste dall’art. 47 del D.Lgs. 163/2006.
10.2. Ciascun soggetto non può concorrere per sé e contemporaneamente quale componente di al-tra unità partecipante sotto qualsiasi forma, né può partecipare a più unità concorrenti, pena l’esclusione dalla gara del soggetto e delle unità concorrenti di cui risulta partecipante.
10.3. Per quanto attiene ai Consorzi stabili, si richiama quanto stabilito dal combinato disposto degli artt. 36, comma 5, e 37, comma 7, del D.Lgs. 163/2006.
10.4. Alla procedura concorsuale in oggetto non possono, altresì, partecipare coloro che sono inibiti per legge ovvero in ragione di provvedimenti, di qualsiasi natura, che inibiscano, al pari dei primi, l’esercizio dell’attività imprenditoriale del concorrente.
10.5. Non è ammessa la partecipazione alla gara di concorrenti per i quali sussistano una o più del-le seguenti condizioni preclusive:
a) le cause di esclusione di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006 riportate nell’allegato A;
b) l’esistenza di provvedimenti interdittivi alla contrattazione con le pubbliche amministrazioni ed alla partecipazione a gare pubbliche ai sensi della L. 248/06 e s.m.i.

Art. 11 - CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE:
11.1. Situazione giuridica e prove richieste:
I partecipanti dovranno dichiarare, a pena di esclusione, di non trovarsi in alcuna delle cause di e-sclusione di cui agli artt. 37 e 38 del D.Lgs. n. 163 del 2006 e s.m.i. Il concorrente attesta il posses-so dei requisiti mediante dichiarazione sostitutiva redatta obbligatoriamente secondo l’allegato A e in conformità alle disposizioni del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, in cui indica anche le eventuali con-danne per le quali abbia beneficiato della non menzione.
11.2. Capacità economica e finanziaria:
I requisiti di partecipazione economico-finanziari da possedere sono specificati nel Disciplinare di Gara, allegato al presente Bando.
11.3. Capacità tecnica:
I requisiti di partecipazione tecnico-organizzativi da possedere sono specificati nel Disciplinare di Gara, allegato al presente Bando.
Comune di Saronno – Bando Integrale di Gara – Pag. 5 di 5

Art. 12 - TERMINE DI VALIDITA’ DELLE OFFERTE:
L’offerta è valida per 180 giorni dalla scadenza fissata per la ricezione delle offerte.

Art. 13 - CRITERI DI AGGIUDICAZIONE:
L’appalto verrà aggiudicato con il criterio del prezzo più basso, ai sensi dell’art.82 del D.Lgs. 163/06, ovvero aggiudicato al concorrente che offre la percentuale di sconto più alta sulla “componente CCI” posta a base d’asta.
Il Comune procederà alla valutazione della congruità delle offerte anomale individuate ai sensi dell’art. 86, 1° comma, del D.Lgs. n. 163 del 2006.
La valutazione sarà effettuata in merito alla congruità della sola offerta provvisoriamente aggiudicataria. Nel caso in cui a seguito di verifica l’offerta provvisoriamente aggiudicataria sia scartata, si procederà a verificare la seconda e così via, sino alla quinta, a norma dell’art. 86 e seguenti del D.Lgs. n. 163/2006. Altresì, in maniera discrezionale, indipendentemente dal numero di offerte concretamente ricevute, il Comune a prescindere da quanto stabilito dall’articolo precedente, potrà facoltativamente sottoporre a verifica anche le offerte che, pur collocandosi al di sotto della soglia di anomalia già individuata, appaiono ciò non di meno sospette.
Pertanto il Comune potrà valutare in ogni caso la congruità di ogni offerta che, in base ad elementi spe-cifici, appaia anormalmente bassa. In tale ultima evenienza si procederà ai sensi degli articoli 87 e 88 del D.Lgs. 163/2006.

Art. 14 - ALTRE INFORMAZIONI:
a) non sono ammesse le offerte condizionate o che contengano riserve, quelle espresse in modo inde-terminato, quelle che rechino abrasioni ovvero correzioni che non siano espressamente confermate o sottoscritte;
b) non saranno ammesse offerte in rialzo, corrispondenti a sconti percentuali negativi;
c) in caso di discordanza tra l’offerta indicata in cifre e quella espressa in lettere, sarà ritenuta valida quella più favorevole al Comune;
d) il Comune si riserva la facoltà di non procedere all’aggiudicazione in presenza di una sola offerta va-lida;
e) nel caso di offerte con il prezzo più basso uguale risultante dall’applicazione dello sconto in percen-tuale offerto, si procederà, mediante richiesta scritta da parte del Comune, ad una ulteriore gara a ri-basso tra le Ditte che abbiano presentato pari offerta e si aggiudicherà al migliore offerente; in caso di ulteriore parità si procederà per sorteggio ai sensi dell’art. 77 del R.D. n. 827 del 1924;
f) qualora non pervenisse nessuna offerta valida, il Comune valuterà la possibilità di ricorrere ad una procedura negoziata ai sensi dell’art. 57 del D.Lgs. 163/06
g) il Comune si riserva la facoltà di applicare l’art. 140 del D.Lgs. n. 163 del 2006;
h) i dati personali dei concorrenti saranno trattati dal Comune in osservanza al D.Lgs. 30.06.2003, n. 196, garantendo i diritti previsti dal decreto stesso;
i) il responsabile del procedimento è l’Ing. Paolo Cosenza.

Art. 15 - PROCEDURE DI RICORSO:
15.1. Organismo responsabile delle procedure di ricorso:
Denominazione ufficiale: (T.A.R.) Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Lombardia, sede di Milano - 20122 MILANO.
15.2. Presentazione del ricorso:
Avverso il presente atto può essere proposto ricorso innanzi al (T.A.R.) Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia, sede di Milano, ai sensi del D.Lgs. n. 53/10.

Il Responsabile del Procedimento:
ing. Paolo Cosenza
Settore Ambiente, Territorio e Opere Pubbliche – Ufficio Stabili

 

 

  http://www.comune.saronno.va.it#...]

 

 

 

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.