Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Il PGT di Saronno un punto fermo per il futuro

Notizia letta 1985 volte
Articolo in: - Politica  

Saronno

Segreteria PSI Saronno 24/06/2013

Il PGT di Saronno un punto fermo per il futuro  Segreteria PSI Saronno

Sabato 15 giugno 2013 alle ore 22.30 dopo una lunga maratona è stato approvato il Piano di Governo del Territorio (PGT). Saronno è fra i pochi comuni, non solo in provincia di Varese, ma in Lombardia a poter vantare la conclusione dell'iter che ha portato a dotare la città del nuovo strumento per la pianificazione urbana. Il nostro è un ragionamento gradualista, condizione indispensabile per qualsiasi politica riformista. In attesa dei grandi interventi, soltanto i cittadini bisognosi di migliorare la propria condizione abitativa, o di recuperare il patrimonio esistente sono interessati agli investimenti nel settore immobiliare.
 


I tratti distintivi del piano possono essere riassunti in poche parole: riqualificare il territorio restituendo ai suoi abitanti, per quanto possibile in una zona fortemente urbanizzata, nuovo verde pubblico, e fissando le regole per il recupero delle aree industriali dismesse, oltre ad una nuova previsione di edilizia residenziale pubblica. La scommessa sul futuro è chiara. E l'ottimismo in tempi di crisi non è poco.
Ma in attesa del futuro, dei grandi progetti, i cittadini hanno bisogno di regole certe e magari di qualche incentivo per operare nel presente. Il recupero dell'esistente, insieme al tema della crescita, fondato sulla previsione di spazi per il settore manifatturiero, è stato il leit motiv, la posizione dei socialisti saronnesi in materia urbanistica. Piccoli interventi di risanamento, di ammodernamento del tessuto urbano sono possibili fin da oggi, essi aiutano a tenere attivo il settore delle costruzioni e tutto ciò che ne consegue sotto il profilo economico, oltre che migliorare il volto della città.

Il nostro è un ragionamento gradualista, condizione indispensabile per qualsiasi politica riformista. In attesa dei grandi interventi, soltanto i cittadini bisognosi di migliorare la propria condizione abitativa, o di recuperare il patrimonio esistente sono interessati agli investimenti nel settore immobiliare.

Pensavamo di essere da soli a ricordare l'importanza del recupero urbano, quando nel dibattito finale, dopo 20 ore di discussione, abbiamo appreso che importanti esponenti dell'opposizione e infine il sindaco Luciano Porro sono d'accordo con noi. Ringraziamo il sindaco che ha dichiarato che il tema del recupero urbano è fra quelli da approfondire nel futuro immediato. Siamo quindi in buona compagnia. E di questo siamo soddisfatti. Per disegnare scenari futuribili è sufficiente un racconto accattivante, ma per trasformare la realtà, che fino a prova contraria rimane il compito della politica, sono necessarie buone idee, concretezza, sostenibilità economica, profondo realismo. Sono i tratti politici e culturali che noi rivendichiamo al socialismo riformista.

Il PGT approvato è la risposta più efficace che l'Amministrazione in carica ha saputo dare ai detrattori e ai critici. La dimostrazione che nonostante alcune differenze, al momento decisivo la coalizione di centrosinistra alla guida della città è in grado di dimostrare coesione e soprattutto di produrre risposte ai bisogni della città. 

Segreteria PSI Saronno

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.