Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

La cardiologia tra i banchi della scuola media

Notizia letta 2049 volte
Articolo in: - Scuola e Infanzia  

Uboldo

Cybermed Junior - junior.cybermed.it 29/04/2010

La cardiologia tra i banchi della scuola media Cybermed Junior - junior.cybermed.it

Un incontro con gli studenti di scuola media sulla prevenzione dei disturbi cardiovascolari sigla il successo della sinergia tra Scuole del Territorio e Ospedale

 

Cernusco sul Naviglio, 28 aprile 2010 - Venerdì 30 Aprile la Scuola Secondaria di I° grado "C. Baroni" di Carugate ospita il seminario "Prevenzione dei disturbi Cardiovascolari" tenuto dal dottor Enrico Maria Greco, Direttore della Unità Operativa di Cardiologia del Presidio Ospedaliero Uboldo di Cernusco sul Naviglio, afferente all'Azienda Ospedaliera di Melegnano.
"Si tratta dell'ultimo in ordine di tempo di una serie di incontri organizzati presso questo e altri Istituti Scolastici di Cernusco e Milano con l'obiettivo di sensibilizzare gli studenti, nella fase delicata della loro adolescenza, alle tematiche del corretto stile di vita - spiega il dottor Greco -, allo scopo dichiarato di favorire e promuovere la prevenzione dei fattori di rischio cardiovascolare e, non ultimo, il rifiuto di fumo e droga".

Durante l'incontro si illustrano i meccanismi che inducono la aterosclerosi e la necessità di contrastare questa malattia degenerativa attraverso una corretta dieta alimentare, facendo propria quella Mediterranea, che prevede una ridotta assunzione di grassi animali, a favore di farinacei, legumi, olio, frutta e verdura, pesce azzurro.
"Uno stile di vita positivo e una costante attività, non necessariamente agonistica, consentono non solo una efficace prevenzione delle malattie degenerative, che insorgono con l' avanzare dell' età, ma anche una qualità della vita che allontana dalla tentazione del fumo e della droga - sottolinea il dottor Greco -. Gli studenti seguono con particolare interesse le tematiche relative al fumo ed al consumo di droghe, gli effetti tossici che queste sostanze inducono sull'organismo e sul sistema nervoso centrale e la pericolosa dipendenza che consegue già al primo consumo".
Nell'ultima parte del Seminario si fa cenno ai sintomi che caratterizzano un "attacco cardiaco" (angina o infarto), sottolineando l'importanza di una sollecita chiamata telefonica ai mezzi di Soccorso Medico del 118.

"Grazie alla sensibilità degli insegnanti, questa collaborazione tra le Scuole del Territorio e l'Ospedale si rivela un prezioso strumento di crescita culturale e motivazionale nei giovani adolescenti - sottolinea il dottor Greco -. La Cardiologia del P.O. Uboldo volentieri partecipa a queste iniziative e ne sollecita una maggiore diffusione nell' ambito scolastico e nella popolazione adulta".

"L'incontro si inserisce in un più ampio progetto di educazione alla salute - spiega la Preside Daniela Giorgetti -. Nel momento in cui gli insegnanti trattano l'apparato cardio-respiratorio, organizziamo questi incontri sulla diffusione e soprattutto sulla prevenzione delle relative patologie. L'appuntamento si ripete da circa quattro anni, suscita forte interesse negli studenti e il feed back è estremamente positivo, anche grazie al Dottor Greco, che si rivolge ai ragazzi con un linguaggio facilmente comprensibile e diretto con esempi pratici che rimandano alla quotidianità".
"Siamo riconoscenti al dottor Greco e all'Azienda Ospedaliera per la disponibilità a ripetere questa esperienza, che consideriamo un mezzo importante per fare prevenzione - conclude la Preside -. Il processo di apprendimento continua poi in classe e al termine dell'anno scolastico i ragazzi mettono a punto dei cartelloni informativi, un atto concreto di sintesi e indice di apprendimento".

 

 

  http://junior.cybermed.it/index.php?option=com_con#...]

 

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.