Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Lega Nord Saronno: le catene verranno rimosse dalla ZTL! Sospendiamo la raccolta firme finchè non verranno levate davvero

Notizia letta 2077 volte
Articolo in: - Comunicati  

Saronno

Angelo Veronesi Lega Nord per l'Indipendenza della Padania 05/11/2010

Lega Nord Saronno: le catene verranno rimosse dalla ZTL! Sospendiamo la raccolta firme finchè non verranno levate davvero Angelo Veronesi Lega Nord per

Ottimo risultato ottenuto dalla Lega Nord in Consiglio Comunale. La maggioranza ha deciso di accettare le nostre legittime richieste e togliere finalmente catene e fioriere che impedivano un accesso agevole ai mezzi di soccorso e di emergenza. Le nostre richieste sono state accolte perché di buon senso.

 

Il nostro discorso è logico e razionale, tanto è vero che nell'ordinanza n. 244 del 2 ottobre 2009 si riportava lo stesso problema che abbiamo sollevato noi. Cito: "in seguito dell'attivazione del nuovo sistema di controllo elettronico degli accessi in ZTL si è proceduto ad un periodo di sperimentazione nel quale si è preferito non compartimentare le zone incluse nella ZTL per motivi di sicurezza e di accessibilità da parte dei mezzi di servizio e di soccorso".
La compartimentazione della ZTL attraverso impedimenti fisici rende quindi insicuro il centro cittadino, per vostra stessa ammissione, creando dei problemi di accessibilità da parte di ambulanze, polizia e pompieri.
A fine giugno si era deciso di compartimentare lo stesso, dividendo la ZTL in 4 zone separate con 3 nuove catene, motivando la scelta così come cito dalla comunicazione protocollata con il numero 27452 del 17 giugno: "la pavimentazione è ammalorata in più punti e sino al ripristino di tali aree non risultano più idonee al transito dei mezzi pesanti e all'attraversamento veloce"
Siamo contenti del fatto che la difesa ideologica di questi impedimenti sia caduta nel nulla. Come abbiamo scritto nella nostra interpellanza, molte delle critiche di coloro che ci hanno aggredito sulla stampa sono false. Siamo parzialmente soddisfatti dal risultato ottenuto, dato che gli impedimenti fisici non verranno tolti immediatamente, ma entro dicembre. Sospendiamo quindi la raccolta firme in attesa che tutti questi impedimenti vengano veramente levati.
Vogliamo suggerire all'Amministrazione, che ha dichiarato di pensare a soluzioni differenti, un modo semplice per limitare l'attraversamento del centro: una serie di sensi unici e divieti di transito come già avviene in altre parti della città. Due cartelli di divieto d'accesso: uno da una parte e dall'altra e il risultato sarebbe lo stesso. Gli automobilisti infatti non passerebbero, COME AVERE LE CATENE, mentre i mezzi di soccorso e di emergenza non troverebbero impedimenti fisici da oltrepassare. Niente di più, niente di meno.
Se l'Amministrazione volesse educare i cittadini al rispetto della pavimentazione stradale, allora scriva una lettera a tutti i residenti, facendo appello al loro senso civico. Ma non continuino a mettere in pratica azioni punitive. Un pò più di fiducia nei saronnesi non guasterebbe. Noi non siamo d'accordo con la logica che per "educare" pochi cittadini ritenuti "maleducati" e "furbi" (per citare alcune dichiarazioni stampa della maggioranza), tutti debbano subire.
Avvisare tutti i mezzi di soccorso e di emergenza con la vostra lettera, ma non è sufficiente.
In una situazione di emergenza: la fretta, il panico e l'errore umano sono normali. A prescindere dal caso particolare che è purtroppo successo e di cui nessuno incolpa né vuole incolpare questa Amministrazione, bisogna evitare che in questi frangenti di estrema urgenza vi siano impedimenti che possano pregiudicare la celerità e l'agilità dei soccorsi. Questo problema era noto anche all'Amiministrazione, visto che nella comunicazione del 17 giugno 2010 è stata allegata anche la precedente del 2 ottobre 2009, dove si faceva presente il problema.

Angelo Veronesi Lega Nord per l´Indipendenza della Padania di Sarònn

 

 

  http://www.circ-saronno.leganord.org/giovani/index#...]

 

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.