Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Ordinanza per la repressione del consumo incontrollato di bevande alcooliche

Notizia letta 2855 volte
Articolo in: - Comunicati  

Saronno

Comune di Saronno 23/04/2013

Ordinanza per la repressione del consumo incontrollato di bevande alcooliche Comune di Saronno
Durante tutto il giorno, a datare dal 22 Aprile 2013 sino al 22 Settembre 2013, nelle strade e piazze pubbliche od assoggettate ad uso pubblico di ogni tipo e denominazione del territorio comunale, nonché nei parchi, giardini o aree verdi ad uso pubblico del centro abitato così come delimitato ai sensi dell'art. 4 del Codice della Strada, è vietato il consumo all'aperto di bevande alcooliche di ogni gradazione e tipo, ad eccezione del consumo effettuato nei plateatici concessi a chioschi e pubblici esercizi, e fatte salve eventuali deroghe concesse dall'Amministrazione Comunale in occasione di specifici eventi autorizzati
 

ORDINANZA
PER LA REPRESSIONE DEL CONSUMO INCONTROLLATO
DI BEVANDE ALCOOLICHE.

IL  SINDACO

RITENUTO: 
- che il consumo di bevande alcoliche sugli spazi pubblici cittadini e in particolare se effettuato da persone inoperose e nullafacenti ha generato una situazione di degrado ambientale di Alcune aree della città a causa di comportamenti conseguenti al consumo   di tali bevande;

CONSIDERATO:
- che tale consumo incontrollato di alcolici è causa di comportamenti e situazioni che benché già vietati da norme regolamentari e dal vivere civile, si protraggono nel tempo e con sempre maggiore intensità causando una situazione di degrado ambientale  e mettono a rischio l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana.
- che tali comportamenti e situazioni conseguenti sono in particolare:
1. utilizzo  continuo e protratto  nel tempo delle siepi e degli arbusti posti a ridosso delle abitazioni per espletare i bisogni fisiologici incontenibili dopo l’assunzione di birra e altri alcolici, con grave pericolo per l’igiene e la sanità pubblica, specie con l’aumento della temperatura;
2. Raggruppamenti  di persone, durante tutto l’arco della giornata, che accomunate dal consumo continuativo di alcolici creano una inevitabile situazione di precarietà e messa in pericolo della sicurezza sia per se stessi che per gli altri soggetti fruitori degli spazi pubblici (anziani, donne, bambini) mettendo a rischio l’incolumità pubblica e la sicurezza cittadina;
3. L’abbandono incontrollato sul suolo pubblico dei contenitori di bevande, di lattine, bottiglie di vetro, brik di cartone che con l’arrivo della stagione estiva producono odori molesti e fungono da serbatoio di batteri;

DATO ATTO:
-che le persone dedite al consumo reiterato  di alcolici su spazi pubblici sono state segnalate ai servizi sociali per l’adozione di opportune iniziative di contenimento del fenomeno al fine di favorire un consumo più consapevole e responsabile delle bevande alcoliche;

RITENUTO opportuno alla luce di quanto sopra esposto adottare le misure atte a tutelare maggiormente l’incolumità pubblica, ovvero l’integrità fisica della popolazione e la sicurezza urbana al fine di garantire migliori condizioni di vivibilità cittadina, di convivenza civile e coesione sociale, in particolare, mediante la prevenzione del fenomeno dell’abuso di sostanze alcooliche;
VISTO l’art. 54 del D. Lgs. n. 267/00 così come modificato dalla L. 24/07/2008, n. 125 che disciplina i poteri del Sindaco nelle materie di competenza statale e, nella fattispecie, per quanto riguarda i provvedimenti in materia di ordine e sicurezza pubblica, commi 1 e 4;
VISTO il decreto del Ministero dell’Interno del 05/08/2008, con il quale viene disciplinato l’ambito di applicazione del medesimo art. 54 commi 1 e 4, con riferimento anche alle definizioni di incolumità pubblica e sicurezza urbana;
RITENUTO:
- che, alla luce di quanto evidenziato e per le motivazioni esposte, sussistano gli estremi per l’esercizio del potere di ordinanza sindacale ex Art. 54 c° 4 D. L.vo 267 del 18/08/200, così come modificato dalla L. 24/07/2008 n°125 e integrato dal D.M. 05/08/2008;

Tutto ciò premesso e considerato,

O R D I N A
1) durante tutto il giorno (ore 00.00-24.00), a datare dal 22 Aprile 2013 sino al 22 Settembre 2013, nelle strade e piazze pubbliche od assoggettate ad uso pubblico di ogni tipo e denominazione del territorio comunale, nonché nei parchi, giardini o aree verdi ad uso pubblico del centro abitato così come delimitato ai sensi dell’art. 4 del Codice della Strada, giusta deliberazione della giunta comunale n. 159 del 26/05/1999, è vietato il consumo all’aperto di bevande alcooliche di ogni gradazione e tipo, ad eccezione del consumo effettuato nei plateatici concessi a chioschi e pubblici esercizi, e fatte salve eventuali deroghe concesse dall’Amministrazione Comunale in occasione di specifici eventi autorizzati;
2) la violazione ai precetti della presente ordinanza è punita con la sanzione di  € 100,00 (cento/00) con pagamento in via breve;
3) la presente ordinanza , dovrà essere tradotta, per estratto del dispositivo, nelle lingue: araba, inglese, francese, spagnola , russa, rumena, tedesca;
4) la presente ordinanza è stata preventivamente trasmessa al Prefetto di Varese per quanto di competenza;
5) gli agenti della Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine sono tenuti a darne esecuzione,trascorso il termine di pubblicazione all’Albo Pretorio on line.

 

 

  http://www.comune.saronno.va.it#...]

 

 

 

 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.