Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Saronno: Bando di gara per lavori di realizzazione impianto fotovoltaico presso il corpo G del cimitero

Notizia letta 2704 volte
Articolo in: - Comunicati  

Saronno

Comune di Saronno 26/10/2010

Saronno: Bando di gara per lavori di realizzazione impianto fotovoltaico presso il corpo G del cimitero Comune di Saronno

Il termine per la presentazione delle offerte è fissato per le ore 12,00 del giorno 18 novembre 2010

 

Saronno: Bando di gara per lavori di realizzazione impianto fotovoltaico presso il "corpo g" del cimitero


il termine per la presentazione delle offerte è fissato per le ore 12,00 del giorno 18 novembre 2010

Città di Saronno
Provincia di Varese
Opere Pubbliche e Patrimonio
Servizio Stabili Comunali

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA
Stazione appaltante: COMUNE di SARONNO - Settore Opere Pubbliche e Ambiente - Piazza della Repubblica n. 7 - 21047 SARONNO (VA), tel. 02/967101 fax 02/96701389

Oggetto appalto: LAVORI DI REALIZZAZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO IL "CORPO G" DEL CIMITERO MAGGIORE DI SARONNO- CUP E71B10000270004 - CIG 05544277A0

Criteri di aggiudicazione: ai sensi dell'art. 83 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., offerta economicamente più vantaggiosa.
Termini presentazione offerta e gara: il termine per la presentazione delle offerte è fissato per le ore 12,00 del giorno 18 novembre 2010; La gara avrà luogo il giorno 22 novembre 2010 alle ore 11.00 presso una sala della sede comunale di Piazza della Repubblica n. 7 in seduta pubblica.

Soggetti ammessi alla partecipazione della gara: i soggetti di cui all'art. art. 34 del D. Lgs n. 163/2006 e s.m.i., nonché i concorrenti con sede in altri stati dell'Unione Europea, nel rispetto delle prescrizioni di cui all'art. 47 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i..

Il bando è disponibile sul sito internet www.comune.saronno.va.it, sul sito http://osservatorio.oopp.regione.lombardia.it e sul sito http://serviziocontrattipubblici.it .

1. OGGETTO DELL'APPALTO - LUOGO E TEMPI DI ESECUZIONE
I lavori in oggetto comprendono tutte le prestazioni necessarie alla realizzazione di un impianto fotovoltaico su copertura presso il nuovo "corpo G" del Cimitero di via Milano, così come specificato in dettaglio nell'art. 1 del Capitolato Speciale d'Appalto. Tempo utile per l'esecuzione dei lavori: giorni 90 (novanta) naturali, successivi e continui decorrenti dalla data di consegna dei lavori (art. 14 del Capitolato Speciale d'Appalto).

2. IMPORTO A BASE D'APPALTO
Importo a base d'appalto: €. 86.400,00 (euro ottantaseimilaquattrocento/00) per opere a corpo €. 3.600,00 (euro tremilaseicento/00) per gli oneri inerenti i piani di sicurezza (non soggetto a ribasso d'asta).
Importo complessivo a base d'asta: €. 90.000,00 (euro novantamila/00)
CATEGORIA PREVALENTE E CATEGORIE SCORPORABILI E SUBAPPALTABILI DEI LAVORI
Lavorazioni Categoria ex allegato A d.P.R. n. 34 del 2000 Importo Impianti di produzione di energia elettrica Prevalente OG9 € 90.000,00
TOTALE COMPLESSIVO DEI LAVORI € 90.000,00
La spesa è finanziata in parte con mezzi propri e in parte con mutuo.

3. ESAME PROGETTO
I documenti e gli elaborati che sono alla base dell'appalto, sono visibili nei giorni di: lunedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, giovedì dalle ore 9.00 alle ore 18.00 e venerdì dalle ore 11.00 alle ore 12.00 presso il Settore Opere Pubbliche e Ambiente - Servizio Stabili comunali - Piazza della Repubblica n. 7 - Saronno (tel. 02/96710229). E' acquisibile presso lo stesso ufficio un CD contenente tutti gli elaborati, previo versamento di €. 10,00; a tal fine gli interessati ne dovranno fare prenotazione a mezzo fax inviato, 48 ore prima della data del ritiro alla stazione appaltante al n. di fax 02/96701389.
L'Ente, in base alla normativa vigente sul copyright, è titolare dei diritti di proprietà intellettuale e di utilizzo-diffusione relativi ai diversi elementi contenuti nel progetto di cui al presente bando e ne autorizza l'uso solo ai fini della partecipazione alla presente gara d'appalto.

4. MODALITA' DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E DOCUMENTI DA PRODURRE
1) PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE
I plichi contenenti l'offerta e le documentazioni, pena l'esclusione dalla gara, devono pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio ed all'indirizzo di cui sopra; è altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano dei plichi, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì all'ufficio protocollo della stazione appaltante sito in piazza della Repubblica n. 7.
I plichi devono essere idoneamente sigillati, controfirmati sui lembi di chiusura, e devono recare all'esterno le seguenti indicazioni:
- denominazione del mittente;
- numero telefonico e numero di fax al quale far pervenire le eventuali comunicazioni;
- oggetto della gara, quale risulta dal presente bando.
Il recapito tempestivo dei plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti.
2) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA
a) Documentazione (busta "A")
1) Domanda di partecipazione alla gara, redatta compilando obbligatoriamente lo schema allegato alla presente (mod. A) in ogni sua parte, sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea o consorzio non ancora sostituito la domanda deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno la predetta associazione o consorzio; alla domanda, in alternativa all'autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.
2) Dichiarazione sostitutiva in carta semplice ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 (redatta compilando obbligatoriamente lo schema allegato alla presente - mod. A), con la quale il concorrente o suo procuratore, assumendosene la piena responsabilità dichiara:
a) l'inesistenza di cause di esclusione dagli appalti pubblici di cui alle lettere b) e c) del comma 1 dell'articolo 38 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.; 21047 Saronno (Va) - Piazza della Repubblica 7 - Tel. 02967101 - Pag. 3
b) l'inesistenza di soggetti cessati dalla carica di legale rappresentante o direttore tecnico nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, ovvero l'inesistenza di cause d'esclusione dalle gare d'appalto pubbliche di cui alla lettera
c), comma 1 dell'articolo 38 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., relativa ai soggetti sopraelencati alle precedenti lettere a), b), c) e d) del punto 1), cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del presente bando, e ciò ai sensi e per gli effetti dell'articolo 38 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.. La dichiarazione potrà essere resa dal legale rappresentante dell'impresa o personalmente da ciascuno dei predetti soggetti interessati.
Qualora sia stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'articolo 444 c.p.c., ai sensi della lett. c), comma 1, art. 38, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando, il concorrente dovrà dimostrare di aver adottato atti o misure di completa dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata;
c) l'inesistenza delle cause di esclusione dalle gare di appalto pubblico di cui all'art. 38, comma 1, lett. a), d), e), f), g), h) i), l), m) del predetto D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.;
d) l'iscrizione del concorrente alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura - Ufficio Registro Imprese ad uso appalto. L'offerente ha la facoltà di produrre il certificato, in originale o copia conforme ai sensi di legge (art. 19 D.P.R. 445/2000), di iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura - Ufficio Registro Imprese ad uso appalto. Detto certificato deve essere di data non anteriore a sei mesi rispetto a quella fissata per la gara; Detta dichiarazione deve essere sottoscritta dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo. Nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi la medesima dichiarazione deve essere prodotta o sottoscritta da ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l'associazione o il consorzio o il GEIE. Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.
3) Garanzia provvisoria ai sensi dell'art. 75 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. di €. 1.800,00 e cioè pari al 2% (due per cento) dell'importo posto a base d'asta valida per almeno centottanta giorni dalla data di presentazione dell'offerta, da presentare mediante fidejussione bancaria o polizza assicurativa, o rilasciata da intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui all'art. 107 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero competente e conforme allo schema tipo 1.1 del D.M. 12/03/2004 n. 123, o mediante assegno circolare o libretto al portatore. Tale garanzia copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell'aggiudicatario.
Nel caso di presentazione di assegno, lo stesso dovrà essere solo "circolare", intestato al Comune di Saronno e "NON TRASFERIBILE".
Tali documentazioni devono contenere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la loro operatività entro quindici giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante.
La garanzia provvisoria (anche se presentata nella forma di assegno circolare o libretto al portatore), deve essere accompagnata a pena di esclusione da una dichiarazione, separata o in calce alla polizza/fideiussione, con la quale un fideiussore si impegna a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell'appalto, a richiesta del concorrente, la garanzia definitiva in favore della stazione appaltante, valida fino alla data di approvazione del
Certificato di Regolare Esecuzione o Collaudo.
La garanzia provvisoria è ridotta del 50% per i concorrenti che presentino la certificazione di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000 rilasciata dagli organismi accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000.
Per la riduzione della garanzia per i raggruppamenti di imprese orizzontali o consorzi di concorrenti ad essi assimilabili tutte le imprese facenti parte del raggruppamento o del consorzio devono presentare la certificazione di cui sopra.
Per la riduzione della garanzia per i raggruppamenti di imprese verticale sia la capogruppo, sia le mandanti che eseguono un importo superiore a 619.748 euro, o per i consorzi di concorrenti ad essi assimilabili, devono presentare la certificazione di cui sopra.
In caso di riduzione della garanzia provvisoria, la mancata presentazione della predetta certificazione di qualità, comporta l'esclusione dalla gara.
Per la restituzione della garanzia fidejussoria ai concorrenti non aggiudicatari è necessario inserire insieme ai documenti una busta preaffrancata; al concorrente aggiudicatario detta garanzia verrà restituita all'atto della stipula del contratto.
4) In caso di partecipazione del consorzio stabile, lo stesso dovrà presentare copia conforme ai sensi di legge dell'atto costitutivo dal quale risultino tutti gli operatori economici facenti parte del consorzio stesso, ai fini della verifica di cui all'art. 36, comma
5 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.. In caso di partecipazione di singolo operatore economico facente parte di un consorzio stabile, lo stesso dovrà presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 ed accompagnata da fotocopia del documento di identità del sottoscrittore, con la quale dichiara di quale consorzio stabile fa parte, che lo stesso consorzio stabile non partecipa alla medesima gara e di partecipare come concorrente singolo.
b) Offerta tecnica (busta "B")
Essa dovrà contenere, a pena di esclusione, una relazione denominata "Descrizione dell'impianto offerto", che dovrà riguardare le modalità di realizzazione dell'impianto e sarà a completamento di quanto già previsto nel Capitolato Speciale d'Appalto e relativi allegati.
La relazione suddetta potrà essere accompagnata da tavole grafiche e dovrà essere
redatta utilizzando obbligatoriamente le schede predisposte dall'amministrazione appaltante ed allegate al presente bando di gara:
· capitolo 1 - descrizione dell'impianto offerto: Descrizione dettagliata dei materiali offerti: pannelli fotovoltaici, inverter, quadri elettrici e di campo, monitoraggio dell'impianto, linee elettriche, modalità di posa dei materiali, strutture di sostegno.
Miglioria rispetto al progetto definitivo: tecnologie, efficienza energetica, rendimenti, potenze installate (fino ad un massimo di 30 punti)
· capitolo 2 - Manutenzione, assicurazione, certificazioni periodiche di efficienza pannelli o altre estensioni di garanzie offerte gratuitamente: Manutenzione, assicurazione, certificazioni periodiche di efficienza pannelli o altre estensioni di garanzie offerte gratuitamente rispetto alle indicazioni minime previste in progetto.
(fino ad un massimo di 15 punti)
A supporto del momento valutativo e al fine di verificare la rispondenza di quanto presentato in sede di offerta tecnica, l'Impresa offerente dovrà presentare, la seguente documentazione:
o descrizione generale della Società e delle Società in caso di A.T.I.
o il manuale del Sistema di Gestione per la Qualità conforme alla UNI EN ISO 9001:2000. In caso di A.T.I. dovrà essere presentato il Manuale del Sistema di Gestione per la Qualità delle singole Imprese componenti l'A.T.I. medesima.
c) Offerta economica (busta "C")
Dichiarazione in bollo da €. 14,62 sottoscritta dal legale rappresentante o da suo procuratore, contenente l'indicazione del massimo ribasso percentuale sul prezzo a base d'asta.
Nel caso in cui il documento sia sottoscritto da un procuratore del legale rappresentante, va trasmessa la relativa procura in originale o in copia autentica.
Le offerte condizionate o espresse in modo indeterminato o relative ad altro appalto, sono escluse dalla gara.
Non sono ammesse offerte alla pari o in aumento rispetto all'importo a base d'appalto.
L'offerta deve essere chiusa in apposita busta sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura.
In questa busta non devono essere inseriti altri documenti.
Il ribasso deve essere espresso in cifre e in lettere; l'aggiudicazione avviene in base al ribasso percentuale indicato in lettere.
3) RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE E CONSORZI ORDINARI DI CONCORRENTI
E' ammessa la partecipazione alla gara di imprese riunite in raggruppamento temporaneo di impresa secondo quanto previsto dall'art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. e dagli artt. 95, commi 1-2-3-4 e 97 del DPR 554/99.
I requisiti del presente bando devono essere posseduti, nella misura di cui all'art. 95, comma 2 del D.P.R. 554/1999 qualora associazioni di tipo orizzontale, e, nella misura di cui all'art. 95 comma 3 del medesimo D.P.R. qualora associazioni di tipo verticale.

5. ESCLUSIONE DALLA GARA
La mancata presentazione anche di una sola delle dichiarazioni o documenti precedenti o l'incompletezza sostanziale degli stessi, comporta l'esclusione dalla gara.
Non possono partecipare alla medesima gara imprese che si trovino fra di loro in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile.
Ai sensi dell'art. 36 comma 5 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. è vietata la partecipazione alla medesima gara del consorzio stabile e dei consorziati; in caso di inosservanza di detto divieto si applica l'art. 353 del Codice Penale.
Equivale all'esclusione dalla gara non comprovare i requisiti in base all'art. 48 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. entro 10 gg. dalla data di richiesta degli stessi.

6. MODALITA' RELATIVE ALL'ESPLETAMENTO DELLA GARA ED ALLA AGGIUDICAZIONE
La gara verrà aggiudicata con le modalità di cui all'art. 83 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., offerta economicamente più vantaggiosa.
Non sono ammesse offerte economiche alla pari o in aumento rispetto all'importo a base d'appalto.
Il contratto verrà stipulato a corpo ai sensi dell'art. 53, comma 4 del D. Lgs n. 163/2006 e s.m.i..
L'organo di gara procede quindi all'apertura dei plichi contenenti i documenti.
L'organo di gara giudica sulla validità dei documenti presentati dai concorrenti e, nel caso di riscontrata irregolarità sostanziale o formale, esclude dalla gara il concorrente.
L'organo di gara si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive.
L'organo di gara procede all'apertura delle buste contenenti le offerte tecniche ammesse, le numera, le sigla, le data e procede all'elencazione della documentazione presentata.
L'organo di gara procederà, in seguito ed in seduta privata, secondo modalità stabilite dall'organo di gara stesso, alla valutazione tecnica delle offerte e all'assegnazione dei punteggi in base agli elementi di valutazione qui elencati in ordine decrescente, cui saranno attribuiti i seguenti valori massimi di punteggio:
valore economico: max punti 55
valore tecnico: max punti 45
I punteggi relativi all'elemento valore economico saranno attribuiti mediante la seguente formula:
Punteggio offerta minima = 55
Punteggi offerta massima = offerta minima x 55
Offerta massima
Punteggi offerte intermedie =
punteggio off. massima + (off. massima - off. concorrente) x (55 - punteggio off. massima) (off. massima - off. minima)
Per "offerta" si intende l'importo offerto in valore assoluto al netto del ribasso d'asta.
Il punteggio relativo al Valore tecnico è così suddiviso tra i seguenti elementi di valutazione:
1) Descrizione dell'impianto offerto
fino ad un massimo di 30 punti
2) Manutenzione, assicurazione, certificazioni periodiche di efficienza pannelli o altre
estensioni di garanzie offerte gratuitamente
fino ad un massimo di 15 punti
I punteggi relativi ai singoli elementi di valutazione saranno attribuiti discrezionalmente dalla commissione aggiudicatrice.
L'organo di gara procederà, in seduta pubblica, all'apertura delle offerte economiche e all'attribuzione dei punteggi complessivi ed alla redazione della graduatoria finale.
Le offerte che presentano un carattere anormalmente basso rispetto alla prestazione sono soggette a verifica di congruità da parte del responsabile del procedimento ai sensi dell'art. 89 comma 4 del DPR 554/99.
L'organo di gara aggiudica in via provvisoria l'appalto al migliore offerente.
Il Comune si riserva la facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara o di prorogarne la data senza che i concorrenti possano vantare alcuna pretesa al riguardo.
In caso di punteggi uguali, si procederà all'aggiudicazione ai sensi dell'art. 77 del R.D. 23.5.1924 n. 827, mediante sorteggio.
Il Comune si riserva la facoltà di non procedere all'aggiudicazione in caso di presenza di una sola offerta valida.
Nel solo caso in cui la garanzia provvisoria sia stata costituita mediante polizza fidejussoria o atto di fidejussione, la stessa verrà direttamente restituita, a mezzo del servizio postale senza oneri per l'Amministrazione Comunale ed a rischio della destinataria, e ciò sempre che la stessa abbia inserito nella documentazione apposita busta affrancata e che non abbia fornito indicazioni ostative a tale metodo di restituzione.
L'aggiudicazione è immediatamente impegnativa per il concorrente aggiudicatario, mentre per l'Ente appaltante diventa tale a decorrere dalla data della stipula del contratto.
Gli offerenti avranno la facoltà di svincolarsi dalla propria offerta decorso il termine di 180 giorni dalla data della gara d'appalto.

7. CONDIZIONI D'APPALTO
Nel formulare l'offerta il concorrente deve tener conto, oltre agli obblighi ed alle condizioni già esposti nello schema di offerta, anche di quanto segue:
- l'appaltatore si obbliga ad applicare integralmente tutte le norme contenute nel Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Settore cui appartengono i lavori oggetto dell'appalto e negli accordi locali integrativi dello stesso in vigore per il tempo e nella località in cui si svolgeranno i lavori suddetti.
- le Imprese artigiane si obbligano ad applicare integralmente tutte le norme contenute nel Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Settore cui appartengono i lavori oggetto dell'appalto e negli accordi locali integrativi dello stesso per il tempo e nella località in cui si svolgono i lavori.
- l'appaltatore si obbliga altresì ad applicare il contratto e gli accordi predetti anche dopo la scadenza e fino alla loro sostituzione e, se Cooperative, anche nei rapporti con i soci.
I suddetti obblighi vincolano l'appaltatore, anche se non sia aderente alle Associazioni di categoria stipulanti o receda da esse, indipendentemente dalla struttura e dimensione dell'impresa stessa e da ogni altra sua qualificazione giuridica, economica o sindacale, salve, naturalmente, le distinzioni previste per le imprese artigiane.
Ai sensi dell'art. 11, comma 9, del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. la stipulazione del contratto d'appalto avrà luogo entro il termine di giorni 90 (novanta) decorrenti dalla data in cui l'aggiudicazione definitiva diverrà esecutiva. Nel termine anzidetto non saranno conteggiati i giorni di ritardo che la società appaltatrice impiegherà per la trasmissione dei documenti necessari ai fini della stipula del contratto stesso.

8. RISERVATEZZA DEI DATI
I dati personali forniti saranno trattati ai sensi del decreto legislativo 196/2003 per le finalità e le modalità previste dalla presente lettera di invito e per lo svolgimento dell'eventuale successivo rapporto contrattuale.
Il responsabile del procedimento è l'arch. Cristina Castiglioni presso il Comune di Saronno, tel. 02/96710219

Saronno, lì ottobre 2010

 

 

  http://www.comune.saronno.va.it/upload/saronno_ecm#...]

 

 

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.