Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Sperimentazione animale. L"ENPA: "confermare i punti positivi della normativa italiana"

Notizia letta 1561 volte
Articolo in: - Associazioni  

Saronno

ENPA - Ente Nazionale Protezione Animali 14/09/2010

Sperimentazione animale. L"ENPA: "confermare i punti positivi della normativa italiana" ENPA - Ente Nazionale Protezione Animali

In merito all'approvazione della direttiva europea sulla sperimentazione animale, il presidente nazionale dell'Enpa, Carla Rocchi, dichiara quanto segue: "A nulla sono valse le autorevolissime prese di posizione dei cittadini e del mondo scientifico per evitare un risultato deludente.

 

In merito all'approvazione della direttiva europea sulla sperimentazione animale, il presidente nazionale dell'Enpa, Carla Rocchi, dichiara quanto segue: "A nulla sono valse le autorevolissime prese di posizione dei cittadini e del mondo scientifico per evitare un risultato deludente.
Il provvedimento è stato varato in una edizione peggiorativa rispetto a una prima versione del 2008, in virtù delle pressioni della potente lobby farmaceutica determinando un quadro di riferimento peggiore di quanto prevede in Italia la vigente normativa in materia di esperimenti su animali viventi. L'aspettativa del mondo animalista e di quanti ritengono incongrua e anacronistica la direttiva così come recepita, si fonda sull'iter di recepimento che il nostro Paese sarà chiamato a percorrere per venire a un nuovo decreto nazionale.
L'obiettivo è quello di mantenere i punti positivi già presenti nel decreto legislativo 116/96 che, da quasi quindici anni, hanno posto l'Italia all'avanguardia in materia di sperimentazione così come, più in generale, nell'ambito della tutela degli animali".

 

 

  http://www.enpasaronno.it/index.php#...]

 

 

 

 

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.