Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Sulle ali di un angelo", un incontro promosso dall'ENPA di Saronno per ricordare la figura di angelo d'arrigo

Notizia letta 1423 volte
Articolo in: - Associazioni  

Saronno

ENPA 10/02/2010

Sulle ali di un angelo", un incontro promosso dall'ENPA di Saronno per ricordare la figura di angelo d'arrigo ENPA

"Una conferenza ricca di forti emozioni e di commozione". E' questo il commento "a caldo" dei volontari Enpa di Saronno (Varese) e del pubblico presente sulle gradinate dell'Auditorium Aldo Moro al termine della serata "In Volo Senza Confini", dedicata ad Angelo D'Arrigo, deltaplanista pluricampione del mondo scomparso nel Marzo del 2006.

 

Laura Mancuso, moglie del grande campione, ha ricordato il carattere e la passione che hanno permesso ad Angelo non soltanto di raggiungere traguardi sportivi di altissimo livello ma anche di mettere il suo talento al servizio della protezione e della salvaguardia dei grandi signori del cielo: aquile, condor e uccelli migratori. Il pubblico ha seguito con incanto le immagini dei filmati "In Volo Senza Confini", "Flying over Everest", "Nati per volare", "L'Ultimo volo" cui è stata affidata la testimonianza del grande amore di Angelo per il cielo e la natura. "Vedere come Angelo seguisse la schiusa delle uova dei condor Inca e Maya, nati in un centro per animali in cattività, e come ne seguisse la crescita e l'insegnamento al volo è un'esperienza difficile da spiegare a parole. Ammirare come il campione corresse lungo i pendii battendo le braccia per poi sollevarsi in aria, seguito dai due meravigliosi esemplari di rapaci è una scena che racchiude il senso della meraviglia, della libertà e della bellezza", questi i commenti più diffusi tra i presenti. All'iniziativa hanno aderito anche Flavio Tebaldi, commissario tecnico della nazionale italiana volo libero Campione del Mondo 2009; Marco Bosio, il medico che ha seguito D'Arrigo nelle imprese di sorvolo dell'Everest e dell'Aconcagua; Fiorenzo Galli, direttore del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano nonché grande amico del campione catanese, i quali hanno ricordato la figura di Angelo, ripercorrendo i momenti più significativi della sua esperienza "in volo". (9 febbraio)

 

 

  http://www.enpa.it/it/primo_piano/primo_piano.asp?#...]

 

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.