Saronnopiu.com - Il portale delle aziende e dei negozi di Saronno e dintorni

Frase esatta: Sí No     Ricerca avanzata

 

Un sondaggio per rendere viva la nostra città

Notizia letta 3163 volte
Articolo in: - Comunicati  

Saronno

Saronno Giovani 12/09/2013

Un sondaggio per rendere viva la nostra città Saronno Giovani
Saronno Giovani propone sul suo sito un sondaggio che per oggetto la vivibilità della città di Saronno. Poche domande alle quali chiunque può dare risposta esprimendo il proprio parere sul modo in cui Saronno si rende più o meno attraente e vivibile per i cittadini.
 

Vai al sondaggio:
https://www.surveymonkey.com/s/SaronnoGiovani

Le domande:
- Frequenti regolarmente il centro di Saronno?
- Hai mai organizzato qualche evento, festa pubblica o ritrovo scolastico?
- Ti soddisfano i locali e negozi saronnesi? Li trovi attraenti come quelli delle città vicine?
- Saronno offre buoni servizi per sport e e divertimento?
- Fai regolarmente acquisti nei negozi saronnesi?

Saronno Giovani nasce come idea tra un gruppo di giovani studenti Saronnesi nel gennaio 2012, con l'obiettivo di creare un'associazione a livello cittadino che si impegni a proporre momenti di divertimento, confronto e svago, il tutto in un clima moderato e distaccato da qualsiasi estremismo. Nel concreto vuole far incontrare i ragazzi che frequentano le scuole superiori della città tramite l'organizzazione di eventi musicali, incontri sportivi e dibattiti. Questi sono solo alcune delle iniziative proposte. Saronno Giovani non ha intenzione di modificare nulla all'interno delle scuole, bensì di cambiare a livello cittadino il modo in cui i ragazzi si riuniscono e esprimono le proprie passioni.


sito - www.saronnogiovani.it
facebook - www.facebook.com/SaronnoGiovani
twitter - @SaronnoGiovani
telefono - +39 347-1882205

 

 

  http://www.saronnogiovani.it#...]

 

 

 

 

Working2000.it

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.