Fondazione Banco Farmaceutico Onlus

Aiutare le persone indigenti rispondendo al loro bisogno farmaceutico attraverso la collaborazione con le realtà assistenziali che operano localmente, al fine di educare l’uomo alla condivisione e alla gratuità.

Fondazione Banco Farmaceutico Onlus
 Via Lanino, 38
 21047 – Saronno (VA)

Telefono: 02 70104315
 Fax: 02 700503735
banco farmaceutico Saronno

VALORI GUIDA

1. CENTRALITÀ DELLA PERSONA
Avere a cuore la persona significa abbracciarla nella sua interezza, senza ridurla al mero bisogno particolare. L’aiuto concreto – come la donazione di un farmaco – può diventare così l’occasione per una condivisione più profonda, che investe ogni aspetto della vita.

2. EDUCAZIONE

La proposta rivolta a tutti coloro che partecipano all’opera (farmacisti, volontari, cittadini, aziende) è innanzitutto educativa: ognuno di loro, donando liberamente parte delle proprie risorse e del proprio tempo libero per condividere le necessità dei più bisognosi, viene educato a vivere la gratuità come dimensione permanente della vita.

3. FARE CON

Banco Farmaceutico ha scelto di collaborare con le realtà presenti sul territorio che operano in prima linea nell’assistenza agli indigenti, valorizzando le risorse e le competenze a disposizione secondo il principio di sussidiarietà.

4. PROFESSIONALITÀ

Il farmaco è un bene la cui natura richiede un intervento professionale, per tutelare l’utente finale. Banco Farmaceutico si propone di garantire all’indigente la stessa qualità di cura farmacologica di cui possono usufruire i cittadini più abbienti.

5. COSTRUZIONE CIVILE
Obiettivo del Banco è favorire e sviluppare le relazioni tra soggetti con esperienze e professionalità diverse – farmacisti, volontari, aziende farmaceutiche, cittadini, enti assistenziali – per la costruzione del bene comune, attraverso la formazione di un tessuto sociale ricco di partecipazione e di corresponsabilità.

Banco Farmaceutico.
Carità in opera contro la povertà sanitaria.

Il bisogno di farmaci non riguarda più solo immigrati e profughi, ma sempre più persone e famiglie italiane. La povertà sanitaria è una emergenza con la quale siamo costretti a fare i conti quotidianamente.

La spesa sanitaria dello Stato, e in particolare quella farmaceutica, ha subito una forte contrazione ed è molto inferiore a quella di altri importanti Paesi europei. Tra il 1997 e il 2011 sette famiglie su 10 hanno dovuto diminuire le proprie spese sanitarie (fonte Istat), mentre il bisogno di farmaci degli Enti assistenziali è aumentato soprattutto riguardo ai farmaci da prescrizione medica.

Oggetto associativo: raccolta farmaci a scopo benefico 
<< Torna al menù