Chiesa di San Francesco – Saronno

La chiesa di San Francesco è una chiesa di Saronno. Alle origini era conosciuta come chiesa parrocchiale di San Pietro. L’attuale edificio fu ricostruito nel 1297 con annesso convento. La creazione di questa chiesa si deve, probabilmente, a sant’Antonio di Padova, mentre visitò Saronno sulla strada per Varese per l’insediamento di un monastero di conventuali, datato 1230 e soppresso nel 1797 da Napoleone. È monumento nazionale dal 1931.

Chiesa di San Francesco
 Piazza San Francesco
 21047 – Saronno (VA)

Chiesa di San Francesco SaronnoIl tempio è composto da tre navate. La principale ha una volta in legno. Notevole la facciata del XVII secolo, il tiburio di mattoni di cotto ed il campanile.
Nella chiesa sono conservati dipinti nelle dodici cappelle, nell’abside e nella sacrestia. Sono custodite opere di Tommaso Legnani, del Legnanino e del padre Ambrogio (il ciclo di affreschi della navata centrale), del Bellotti, del Lanzani, del Bianchi, dei fratelli Giovanni Pietro e Aurelio Luini (figli di Bernardino Luini), del Procaccini.

La chiesa ha un adiacente convento, di epoca medioevale, che ospitava frati francescani.

All’esterno della chiesa è conservata un’ara di epoca romana che risale ad un periodo compreso tra il I ed il II secolo. Sull’altare compare un’iscrizione che recita: Quintus Cassius Mercator Deis Deabus.

Testo da Wikipedia

<< Torna al menù