notizia

Consorzio Parco del Lura: tutelare e Valorizzare la Biodiversità

Notizia letta 12115 volte

Consorzio Parco del Lura 2011-09-08

Assegnato al Consorzio Parco del Lura un contributo da Fondazione Cariplo per Tutelare e Valorizzare la Biodiversità
È di 360.000 euro il contributo assegnato da Fondazione Cariplo al Consorzio Parco del Lura per il progetto di "Collegamento a rete tra il Parco del Lura e le aree protette limitrofe" che comprende anche un importante intervento nel Comune di Cermenate.


Il Consorzio Parco del Lura avvierà a breve un nuovo progetto con il duplice obiettivo di produrre uno studio di fattibilità per il potenziamento dei corridoi ecologici residui che connettono il PLIS del Lura con le Aree Protette limitrofe e gli elementi della Rete Ecologica, e realizzare gli interventi per il potenziamento del corridoio ecologico est-ovest fra il PLIS del Lura e il PLIS della Brughiera Briantea nel Comune di Cermenate.

I Parchi Locali di Interesse Sovracomunale (PLIS), come quello del Lura, si inquadrano come elementi di connessione e integrazione tra il sistema del verde urbano e quello delle Aree Protette di interesse regionale e permettono la tutela di vaste aree a vocazione agricola, il recupero di aree degradate, la conservazione della biodiversità, la creazione di corridoi ecologici e la valorizzazione del paesaggio tradizionale. In particolare, i PLIS contribuiscono alla realizzazione della Rete Ecologica Regionale e Provinciale, andando a connettere le aree del territorio caratterizzate da un’elevata naturalità, come i Parchi Regionali.

Il Parco del Lura si colloca in una posizione territoriale strategica per questo scopo: è circondato da quattro Parchi Regionali (Spina Verde, Groane, Agricolo Sud Milano e Pineta) e da otto PLIS istituiti o in fase di riconoscimento. Nonostante l’elevata presenza di Aree Protette, questo territorio soffre però di un elevato “consumo di suolo”, che sta provocando la sigillatura del perimetro dei parchi trasformandoli in ”isole ecologiche” prive di scambi biologici. Per evitare questo isolamento il Consorzio ha messo a punto un piano di valutazione della funzionalità dei corridoi ecologici ancora presenti, andando a stabilire precise strategie di tutela e potenziamento.
Il progetto si articola in due fasi. Nella prima parte il Consorzio propone uno studio mirato alla verifica funzionale delle connessioni ecologiche del Parco del Lura accompagnato da un masterplan per la progettazione di interventi di rinaturazione compensativa e deframmentazione della rete ecologica. La seconda parte del progetto insiste, invece, sull’applicazione delle indicazioni del masterplan a un caso pilota, quello del corridoio ecologico-fruitivo tra il Parco del Lura e il Parco della Brughiera Briantea nel Comune di Cermenate (Co).

 

Pagina precedente