notizia

L'Albo delle Associazioni di Origgio

Notizia letta 5606 volte

PD - Circolo di Origgio 2012-07-07

Da qualche settimana la vita tranquilla del nostro Comune è movimentata da chiacchiere che, sulla scorta delle notizie messe in giro in modo strumentale dal Sindaco Panzeri, hanno creato disagio e confusione tra gli origgesi.


I FATTI
Tutto ha inizio con la richiesta che in data 3 giugno 2012 il consigliere di Insieme per Origgio, Andrea Pinna, indirizza al Sindaco e che ha come oggetto: Richiesta di documentazione relativa alla Delibera di Giunta n.36 del 15.05.2012, con la quale si approvava l'albo dei beneficiari di provvidenze di natura economica erogate nell'esercizio 2011.  Dalla lettura degli allegati alla stessa deliberazione, per l’anno 2011, i contributi dati dal comune erano stati superiori a 470.000 Euro, quasi un miliardo delle vecchie lire !!!
Qui di seguito riportiamo il contenuto integrale della lettera del Consigliere Pinna


OGGETTO:  Richiesta documentazione relativa  alla Delibera di Giunta n.36 del 15.05.2012.

Con riferimento a quanto in oggetto, visto il parere della Corte dei Conti Lombardia n.1075/2010/PAR che in sintesi recita che:  “Tra le molteplici forme di sostegno all’associazionismo locale l’elemento che connota, nell’ordinamento giuscontabile, le contribuzioni tutt’ora ammesse (distinguendole dalle spese di sponsorizzazione ormai vietate) è lo svolgimento da parte del privato di un’attività propria del Comune in forma sussidiaria”

SI CHIEDE
copia di tutti i progetti che hanno permesso l’analisi delle finalità dei benefici concessi.
Si chiede inoltre di avere copia delle Deliberazioni sull’erogazione dei singoli contributi e gli allegati pareri del responsabile della Ragioneria su tali singole deliberazioni.
Si chiede inoltre, secondo quanto previsto dall’art. 239 del T.U.E.L., parere puntuale dell’Organo di Revisioni su tali finanziamenti erogati per l’esercizio 2011.

Si chiede al Sindaco, in qualità di presidente del Consiglio, di inoltrare copia della presente all’Organo di Revisione dei Conti.

Distintamente Il Consigliere Comunale di Insieme per Origgio Dott. Andrea Pinna

La richiesta è stata trasmessa per conoscenza anche alla Prefettura di Varese.

Il Sindaco, che deve avere la coda di paglia, anziché rispondere alla richiesta e discutere l’argomento nella sede opportuna, cioè il Consiglio Comunale,  convoca una riunione con le associazioni per informarle che a causa di questa richiesta non sarà più possibile erogare i contributi come in passato.
Quali sono le ragioni di questo comportamento anomalo del Sindaco Panzeri?
Perché strumentalizzare una richiesta che aveva come obiettivo quello di verificare se il Sindaco aveva rispettato le regole o aveva usato criteri di discrezionalità nelle decisioni?
Queste sono le domande alle quali Panzeri dovrebbe rispondere, invece come è suo solito fa ciò che sa fare meglio e cioè alzare polveroni per nascondere le sue incapacità nel gestire problemi.  Non ci si può attendere da questo Sindaco comportamenti lineari e trasparenti, perché nella sua natura il rispetto delle regole è un fastidio. Noi siamo contrari a questo modo di amministrare e non contro le associazioni. Che poi al Sindaco faccia comodo far credere che le cose stanno in altri termini, è una questione che deve riguardare coloro che dopo aver ascoltato devono anche assumersi la responsabilità di prendere una posizione. Fin qui i fatti e ora veniamo alle opinioni

LE OPINIONI
E’ evidente che in paese, in assenza di contradditorio e di informazioni, sono in molti a dare ascolto alle parole del Sindaco che, forte della sua posizione privilegiata, cerca di scaricare le proprie responsabilità su un consigliere che sta legittimamente svolgendo la sua attività.
Queste chiacchiere, che lasciano il tempo che trovano, ci spingono a ritenere che il Sindaco o è un bugiardo o ignora la materia. Se l’amministrazione non gestisce con competenza e trasparenza, la colpa non è del Consigliere Pinna che fa il suo dovere, ma dell’Ente che ne ha la responsabilità.
Il Sindaco si comporta come quelli che sostengono che la febbre del malato (Amministrazione) è colpa del termometro (Consigliere Pinna)!

CONCLUSIONI
A questo punto, saranno  gli organi di controllo esterni a verificare tutto ciò che il Sindaco continua a fare e dichiarare pubblicamente.
Insieme per Origgio ritiene che la maggior parte delle associazioni svolge un ruolo fondamentale e offre servizi di interesse pubblico agli origgesi.
A tutti i volontari che fanno parte delle associazioni e che con il loro contributo si adoperano per offrire momenti di crescita e di partecipazione,con iniziative rivolte alla comunità origgese, va il riconoscimento ed il ringraziamento di Insieme per Origgio. Pertanto ci rivolgiamo a tutti quanti si adoperano con impegno, con l’augurio e l’invito a continuare la loro attività a beneficio degli origgesi.

Le proposte di Insieme per Origgio sono:
 
  • Rendere pubblico attraverso il sito web del comune l’Albo delle Associazioni.
  • Stesura di un Regolamento (Formazione di una Commissione con la partecipazione dei rappresentanti delle Associazioni).
  • Formazione di una Consulta delle Associazioni per la pianificazione delle diverse iniziative e per migliorare le proposte e la partecipazione.



In conclusione, pur sapendo che poi ciascuno sarà libero di farsi una propria opinione, è doverosa
una breve considerazione sulla ragione per cui la lettera è stata inviata per conoscenza a Varese.
E’di tutta evidenza che non ci fidiamo del comportamento di questo Sindaco, che dice cose che poi non fa e che promette risposte che non arrivano mai.
In questo modo siamo certi che si attiverà con la dovuta solerzia, per rispondere alle richieste che legittimamente il consigliere di Insieme per Origgio Andrea Pinna, gli ha sottoposto.

Stiamo ai fatti. Quelli restano sempre!
Le opinioni  vanno dove il vento spinge più forte. E a differenza del passato, non pare che adesso stia spingendo nella stessa direzione.

 

Pagina precedente