notizia

Occidoriente: dialogo fra culture e ruolo della Donna

Notizia letta 7165 volte

Comune di Caronno Pertusella 2012-10-06

CONOSCERE PER CAPIRE - Lo sradicamento degli emigrati musulmani in Europa, la loro curiosità per la modernità occidentale non disgiunta dallo spaesamento prodotto dal confronto con abitudini, valori e ruoli familiari - in particolare il ruolo della donna. Sono i temi profondi di Occidoriente.


Una storia d’emigrazione e d’amore, una storia di civiltà diverse, quella occidentale e quella orientale, che s’incontrano e si scontrano, una storia dove l’altro da se affascina e respinge. Una storia che parla per immagini: Teheran, uno studente, Parigi, un manichino, una giovane innamorata, un velo e una pistola.

Tradizione, attualità, contraddizioni, si sono fuse in un unico spettacolo che prova a raccontare l’Iran dei nostri giorni, “terra di mezzo” tra occidente e mondo arabo da una parte e oriente indiano e cinese dall’altra, un anello di congiunzione tra mondi in contrasto, sia sul piano sociale che su quello culturale, e tra tradizioni in conflitto: gli iraniani sono nutriti contemporaneamente dal nazionalismo, dal tradizionalismo persiano, dalla modernizzazione dell’occidente, dal misticismo dell’oriente e da una professione di fede in arabo, una lingua a loro sconosciuta. E tutto ciò determina le molteplici contraddizioni interne che richiedono di essere capite prima ancora che di essere giudicate.

“I genitori gli avevano riempito la testa di consigli e insegnamenti vecchi di millenni e, per esser certi che una volta giunto in occidente non smarrisse la retta via, l'avevano solennemente fidanzato ad una cugina che lo avrebbe atteso fino al suo rientro: “Abbiamo cresciuto un fanciullo puro di cuore e di spirito, rispettoso delle tradizioni e dei nostri costumi.”

Venerdì 12 ottobre 2012
ORE 21.00.
Teatro di via Adua. Caronno Pertusella

Lo spettacolo è offerto alla cittadinanza dall'Amministrazione Comunale..

 

Pagina precedente