notizia

Saronno: 1l 26% del territorio comunale è "spazio aperto"

Notizia letta 5399 volte

Comune di Saronno 2012-10-14

A dicembre del 2010 il Comune di Saronno, con il Consorzio Parco del Lura, si è aggiudicato un contributo di € 40.000,00 da parte della Fondazione Cariplo nell'ambito del bando "Qualificare gli spazi aperti in ambito urbano e peri-urbano". Grazie al finanziamento è stato possibile acquisire il "Censimento degli spazi aperti in ambito urbano e peri-urbano", nonché uno studio di fattibilità per elaborare un "progetto pilota di ruralizzazione nella Valle del Torrente Lura, qualificazione e valorizzazione delle pertinenze della cascina della Vigna".


Considerato che le aree peri-urbane sono destinate ad assumere sempre maggiore importanza, sia nello sviluppo delle città che dell’agricoltura, il progetto sviluppa le potenzialità date dalla prossimità tra aree urbanizzate e aree agricole, danno un contributo alla creazione del paesaggio e determinando un fattore importante per la riduzione del tasso di inquinamento e il miglioramento del bilancio energetico.

Dal censimento emerge che gli spazi aperti coprono il 26% del territorio comunale, e che hanno una importante potenzialità della produzione agricola soprattutto nella zona dell’agro saronnese, a nord ovest del territorio comunale. Inoltre costituiscono corridoi ecologici e ideali punti di raccordo con il Parco delle Groane a sud est.
Il punto focale intorno al quale si è sviluppato il tema della ruralizzazione delle aree peri-urbane, è stato individuato nella Cascina della Vigna e nei terreni pubblici circostanti, collocati tra via Trento, via Togliatti e via Venezia. Sul territorio di Saronno fin dal settecento erano individuabili poche cascine sparse e nel Catasto Teresiano era già rilevabile la “Cascina della Vigna”, oggi ideale punto edificato di ingresso a quei terreni che, in Comune di Saronno, sono gestiti dal Parco del Lura.

Nelle aree individuate il tema sviluppato è volto alla creazione di un ecosistema paesaggistico-ambientale della pianura lombarda, dove incentivare a livello sperimentale e dimostrativo le tecniche della biodiversità e della mobilità dolce, anche ripristinando  antichi tracciati storici.

Ulteriore prestigioso obiettivo, è la valorizzazione dello spazio intercluso tra l’espansione della città di Saronno e l’area tutelata dal Parco del Lura, in linea con le finalità espresse da EXPO 2015, dal tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

E’ allestita una mostra in Villa Gianetti per la presentazione dei documenti finali del censimento e dello studio di fattibilità, aperta da martedì 9 ottobre a venerdì 12 ottobre nei seguenti orari: 9.30-12.00 e 15.30-18.00, venerdì ore 9.30-12.00 L’esito del censimento e dello studio di fattibilità saranno presentati alla cittadinanza, in un incontro pubblico, il prossimo giovedì 11 ottobre alle ore 18.00 in Villa Gianetti.

Ufficio Comunicazione

 

Pagina precedente