notizia

Pallavolo Saronno - Sant'Anna Tomcar 1-3

Notizia letta 5836 volte

Michela Garofalo - ASD Pallavolo Saronno 2012-11-18

Per la sesta gara di campionato al PalaDozio si presentano i torinesi di Sant'Anna, una delle società maggiormente attrezzate del girone che punta alla vittoria del campionato. Quando dall'altra parte della rete trovi giocatori del calibro di Simeon, Castelli, Friggieri e Crosetto, sei ben conscio che la partita che ti trovi ad affrontare non sarà delle più semplici.


Gli amaretti di questa sera però, sfavoriti nel pronostico, pur non riuscendo nella “mission impossible” sfoggiano una prestazione di altissimo livello (la migliore da inizio stagione secondo Stefano Saja) rendendo la vita difficile ai piemontesi ed arrivando ad un passo dal portarsi a casa un meritato punticino.

Saronno sente la gara ed in avvio Sant’Anna vola, trascinata dal servizio di Simeon (1-6) e subito coach Saja è costretto al time out discrezionale. Gli amaretti provano a cambiar marcia con un Ballerio pungente (5-7), ma Sant’Anna riallunga subito con un ottimo Friggieri (7-12). Saronno fatica a trovare continuità in attacco sprecando qualche palla breack ed il distacco rimane invariato (12-16, 16-19). Nel finale spazio al doppio cambio (Pizzolon-Chiofalo per Pazzoni-Sacco) che non cambia però l’inerzia del set e i piemontesi chiudono sull’ottimo turno in battuta di Pagano.

Inizia il secondo set ed è subito evidente che il Saronno che entra in campo ha un piglio completamente diverso; sarà stata la batosta del primo,sarà stata la sfuriata di coach Saja, fatto sta che i bianco blu scendono in campo con una determinazione diversa e mettono subito il muso avanti (6-3) con un Monni scatenato. Sant’Anna prova a reagire con Simeon che fa letteralmente impazzire il muro degli amaretti e con Fumagalli che trasforma in oro ogni pallone che gli viene servito ed il divario si riduce sempre più (8-6, 13-11) fino ad arrivare alla parità sul 16-16.
Coach Saja si gioca la carta Pizzolon su un Sacco non in serata di grazia e la mossa funziona; il leone di Treviso entra subito in gara e tiene alta concentrazione e motivazione dei compagni che tengono botta ad ogni sfuriata piemontese: Pizzolon piazza due attacchi che valgono 19 ed il 20 pari, poi sale in cattedra il muro con Pazzoni e Ballerio che regalano il 23-21. Sant’anna non molla e con Pagano al servizio si riporta avanti (23-24) dando vita alla bagarre finale. Gli amaretti gettano il cuore oltre l’ostacolo e non mollano un colpo:Pizzolon regala il primo set point (27-26) che viene annullato, poi sono due perle di Monni e Ballerio a regalare un set meritatissimo a Saronno ed a riportare il match in parità.

Nel terzo parziale gli amaretti partono con Pizzolon nel sestetto, grande protagonista del set appena vinto, portandosi subito avanti con Pazzoni al servizio che mette in crisi la ricezione torinese (4-0); tempo di fare cambiopalla e Simeon risponde con la stessa moneta dalla linea dei 9 metri (4-4) e match in equilibrio.
Il set prosegue con le due squadre che viaggiano a braccetto e che non riescono a piazzare breack importanti; crescono i centrali bianco blu in attacco (ottimi sia Cecchini che Buratti) ai quali rispondo puntuali quelli ospiti (8-8,11-11,16-16). Un Monni in grande serata si carica l’attacco degli amaretti (18-18) ma il primo allungo arriva da Sant’Anna nel finale (19-21).
Con un colpo di reni Saronno ritrova la parità con Ballerio (23-23) ma i piemontesi sono più esperti e cinici e con un muro su Pizzolon riescono ad aggiudicarsi il parziale (23-25).

Chi si aspetta un Saronno che “cali le braghe” rimane deluso, perché anche nel quarto gli amaretti vendono cara la pelle e mettono subito sotto Sant’Anna: 4-2 con 2 punti di Cecchini, Ballerio piazza il 7-3 e Pizzolon allunga sul 9-4.
Monni con quattro attacchi tiene avanti i suoi (14-10) ma come nel set precedente gli ospiti recuperano un punto alla volta e ritrovano la parità sul 15-15 con Castelli e Fumagalli spinti da un ottimo Simeon.
Ancora una volta è guerra punto a punto con un determinato Pazzoni che riesce a tener vivi tutti i suoi attaccanti e con Ballerio che non sbaglia un colpo (18-18,20-20) e per la terza volta di fila si arriva sul 23-23.
Forse le forze sono ridotte al lumicino, forse l’esperienza degli ospiti diventa determinante, fatto sta che Simeon si inventa una pipe che Pagano trasforma nel 23-24 ed il successivo attacco di Monni finisce out ponendo fine alle danze (23-25).

I ragazzi di Saja escono a testa alta da una gara proibitiva, con tutti gli elogi di staff,avversari e pubblico; è chiaro che la strada intrapresa è quella giusta, giocando così arriverà anche il momento di togliersi qualche soddisfazione.
Sabato 25/11 gli amaretti sono attesi nella difficile trasferta di Vado Ligure, altra formazione che ambisce ad occupare i posti alti della classifica.

Commenta così a fine gara Pizzolon, grande protagonista della sereta: “Sono felice che il coach mi abbia data questa opportunità, avevo voglia di dimostrare di poter essere una pedina importante per il gruppo. Ci manca ancora qualcosa rispetto all’anno scorso, ma sono certo che alla lunga verremo fuori;siamo una squadra giovane con una nuova guida tecnica, ci vuole il giusto tempo per trovare i giusti ritmi.
Come si suol dire:”testa nel carrarmato” e si continua con tanta voglia di fare bene come questa sera ed i risultati arriveranno”.

17/11/2012 PALLAVOLO SARONNO – SANT’ANNA TOMCAR 1-3
(19-25, 29-27, 23-25, 23-25)

Pallavolo Saronno: Pazzoni 5, Sacco 5, Cecchini 8, Buratti 8, Monni 22, Ballerio 15, Giacomelli (L) , Chiofalo, Pizzolon 8, Sall, n.e. Tascone, Roncoroni, Monti (L2).
Allenatori: Saja, Debbi

Pallavolo Sant’Anna Tomcar: Simeon 5, L. Fumagalli 22, Sacchi 4, Friggieri 13, Crosetto 9, Castelli 14, Jourdan(L); Pagano 1, Benedetto 4, ne: Robazza, Saglimbeni, Gulinazzo, Colangelo (2L).
Allenatori: Usai, Catania

 

Pagina precedente