notizia

Calcio: Lecco - Caronnese 2-0

Notizia letta 9369 volte

Silvia Galli 2012-11-25

La Caronnese cade in casa del Lecco, protagonista di una partita superba e merita la vittoria. I rossoblù sono fermati dalla seconda sconfitta di campionato dal Lecco, ma non perdono il primato in classifica anche se vengono raggiunti a quota 33 punti dal Pontisola; la nota lieta della giornata è la convocazione di Stefano Moreo nella rappresentativa nazionale di Serie D


Parte bene il Lecco che al sesto del primo tempo prova a cambiare il risultato con Chessa. Il risultato si sblocca al 35esimo: Mignanelli è autore di una punizione perfetta che finisce sui piedi di Rota Nicola che insacca alle spalle di Ziglioli.

Si torna a centrocampo e non c’è nemmeno il tempo di risistemarsi che lo stesso Rota riceve un ottimo pallone da un traversone e gonfia nuovamente la rete. Nel secondo tempo la Caronnese parte un po’ più aggressiva e offensiva, grazie anche ai due cambi di mister Cotta: fuori Ligori dentro Corno, fuori Termine dentro Ferrè. Ma è il Lecco a fare la partita.
Al 14’st Rota serve Chessa che tira alto, nel cambio campo il colpo di testa di Moreo va fuori di poco. Al 18’st nuovo brivido: Chessa dalla destra di Ziglioli serve Castagna che sbaglia a porta vuota. Pressing della Caronnese nei minuti finali, ma il tutto è vano. Mister Cotta, nonostante la sconfitta, è sereno dopo la partita: “Il Lecco ha giocato mentre noi abbiamo fatto un turno di risposo.
La cosa non mi preoccupa siamo solo a fine novembre. Siamo mancati di personalità, ma forse la partita è stata condizionata da alcuni episodi: nel primo goal avevamo un giocatore a terra, Greco, e loro ne hanno approfittato mentre la panchina chiedeva l’intervento dei sanitari. Nel secondo goal mi dicono che c’erano tre uomini in fuori gioco. Ma al di là degli episodi, l’approccio alla partita è stato sbagliato: sono dei match dove se carichi troppo sbagli, se carichi poco sbagli. Non dobbiamo trovare l’alibi della Coppa Italia, in quanto abbiamo fatto riposare coloro che oggi (domenica 25 novembre, ndr) dovevano dare freschezza.
Quando devi dimostrare personalità noi stecchiamo. Oggi non fa male la sconfitta, e non mi preoccupo. Se vuoi vincere questi campionati devi avere una rosa più ampia”.


LE FORMAZIONI:
LECCO (4-4-2): Frigerio, Bonacina, Mignanelli, Rudi, Uggè, Mauri, Chessa, Romeo, Castagna, Di Ceglie, Rota Nicola (37’st Redaelli). A disp. Fachersi, Poi, Ripamonti, Simone, Vaglio, Rota Andrea. All. Roncari.

CARONNESE (4-4-2): Ziglioli, Legrenzi, Termine (7’st Ferrè), Marietti, Bruni, Lombardi, Giudici (33’st Guarino), Greco, Ligori (7’st Corno), Moreo, Sandrin. A disp. Del Frate, De Spa, Trabace, Corrado. All. Cotta.

ARBITRO: Marco Cesaroni di Pesaro.

MARCATORI: 35’ e 36’ Rota Nicola.

AMMONITI: 33’ Moreo (C), 45’ Romeo (L).

ESPULSI: dottor Franzesi (C), per proteste.


Foto: Silvia Galli

Stefano MoreoNonostante il passo falso della Caronnese a Lecco, la società rossoblù ha di che gioire. Il giovane Stefano Moreo, classe 1993, cresciuto nel Milan, è stato convocato con la rappresentativa di serie D.
Moreo si è messo in mostra in questa prima parte del campionato, e come risultato c’è stata la convocazione per tre giorni a Coverciano che sfoceranno nella partita contro il Bologna.
Moreo è stato convocato da mister Magrini in vista del torneo di Viareggio del 2013. Entusiasta la squadra, in particolare mister Corrado Cotta: “Se l’è guadagnato.
Siamo molto soddisfatti, io come allenatore, ma anche tutti i ragazzi, se l’è proprio meritato. Un grande in bocca al lupo al nostro Stefano”.

La classifica:
Caronnese 33
Pontisola 33
Voghera 32
Pergolettese 30
Olginatese 26
Lecco 24
Caravaggio 23
Mapello 20
San Giorgio 19
Atl. Montichiari 18
Seregno 18
Aurora Seriate 17
Alzano Cene 17
Pro Sesto 17
Castellana 17
Fersina 15
Darfo Boario 13
Mezzocorona 13
Sant'Angelo 12
Trento 7

 

Pagina precedente