notizia

Il Natale di Busto Arsizio

Notizia letta 7420 volte

Città di Busto Arsizio 2012-11-26

Nonostante il periodo difficile, la "Festa che dà senso a tutte le altre", come ama ripetere il sindaco Gigi Farioli, sarà valorizzata come tutta Busto si aspetta.


Anche quest'anno la Città vivrà intensamente l'attesa del Natale: è stato infatti realizzato un calendario di eventi, "Il Natale di Busto", che conta, oltre che sulla sperimentata e professionale collaborazione del Distretto Urbano del Commercio, anche sull'impegno e sui qualificati e autorevoli suggerimenti e contributi di tutte le realtà attive del territorio, che, seguendo l'esperienza vincente ed insieme entusiasmante della rete costruita la stagione scorsa in occasione del Giro d'Italia, hanno voluto partecipare da protagoniste.
Si tratta di:  A.S.S.B., A.U.Ba.M., A.V.I.S., AgeScout,  Accademia Bustese di Pattinaggio, Alleanza Toro Assicurazioni, Associazione Musicale Rossini, Associazione Nazionale Alpini, Cooperativa “La Chiocciola”, Cooperativa Davide, Coro Monterosa, Associazione Christian, la Brebis Noire, il Club Boschessa, Corpo Musicale di Borsano, Corpo Musicale La Baldoria, Ditta Vinotti, Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni, L.I.L.T., La Banda Cooperativa sociale, La Casa Gialla, La Fata Porpora, Magistero dei Bruscitti, Mandolinisti Bustesi, Nuova Busto Musica, il quartiere e la parrocchia di S. Pietro e Paolo di Borsano, la parrocchia di San Giovanni Battista,  la parrocchia di Sacconago, Quelli del ’37, Tango e altro A.S.D.

Da citare ancora per la preziosa collaborazione il servizio di didattica museale, gli staff della biblioteca e delle civiche raccolte d’arte di palazzo Cicogna, l’ ASCOM e il Comitato Commercianti del Centro Cittadino, l’Associazione Culturale Olga Fiorini  che ha decorato gli alberelli del bosco incantato di piazza san Giovanni, la Concessionaria Renault Dacia Paglini (che ha offerto un contributo fondamentale per le attività di coordinamento e di comunicazione), la Falegnameria Gabrieli e la ditta Tomasini srl (per lo chalet di piazza san Giovanni).

Natel Busto ArsizioL’Amministrazione comunale ha svolto l’essenziale ruolo di coordinamento, sollecitando le proposte, facilitando lo sviluppo delle diverse idee, fornendo il supporto logistico e organizzativo necessario, mettendo insieme dunque trama e ordito di un tessuto prezioso.

Ancora una volta, la rete si è dimostrata strumento virtuoso che ha permesso di mettere in evidenza la capacità di ciascun componente di collaborare e di sostenere e comprendere l’impegno di tutti. Uno strumento che ha consentito non solo la razionalizzazione delle risorse e l’ottimizzazione degli impegni, ma ha contribuito anche a rendere ancora una volta la nostra Città esempio di attrazione, qualità del vivere, capacità d’ascolto e di crescita responsabile.

Tra le varie opportunità del ricco calendario, segnaliamo le più significative (nel pieghevole in distribuzione e pubblicato sul sito tutti i dettagli), partendo dalla “luce” che contribuirà a creare l’atmosfera.
Dal 24 novembre al 6 gennaio un cielo di stelle comete luccicanti accoglierà i passanti nelle principali piazze e vie del centro, così come il “viale di luci” lungo i viali Cadorna, Duca d’Aosta e Diaz.

A brillare di luci calde e suggestive anche uno spettacolare abete natalizio alto dieci metri che farà bella mostra di sé in piazza s. Giovanni. Cascate di luci poi sui due altissimi cedri del Libano di piazza Trento Trieste e via Cardinal Tosi, così come sulla bella camelia di piazza san Giovanni e sugli alberelli delle fioriere delle vie principali.
Da ammirare inoltre un abete illuminato davanti ai Molini Marzoli e le proiezioni di immagini natalizie sulla facciata del santuario S. Maria e della basilica s. Giovanni.
L’Amministrazione non tralascerà di dedicare segni di attenzione alle periferie, con illuminazioni suggestive nelle zone più lontane dal cuore della città e alcuni eventi a Sacconago (chiesa vecchia e villa Calcaterra) e Borsano.

Il cuore del Natale sarà come sempre piazza san Giovanni, dove, accanto al grande abete di luci, è stato posizionato uno chalet di legno, ampliato e reso caldo e accogliente grazie appunto alla collaborazione della Falegnameria Gabrieli e della ditta Tomasini.

Ogni giorno nella “casa dei Folletti”, laboratori didattici, creativi, musicali per i più piccoli, magie e incantesimi di ogni genere. Tutti i giorni, il Trenino di Natale accompagnerà i bambini in un divertente tour del centro. Anche i più piccoli potranno divertirsi sulla giostra a cavalli di piazza santa Maria. I bambini sono infatti al centro della Festa: per loro anche una corsa non competitiva, “Corri con Babbo Natale”, organizzata dall’ASSB il 15 dicembre per le vie del centro.

Non mancheranno i concerti natalizi organizzati dalle diverse realtà musicali del territorio: si ricorda anche l’appuntamento con il “Concerto di Natale” il 6 dicembre nella Basilica San Giovanni, (chi non avesse il biglietto può assistere alla diretta nel Santuario di Santa Maria). Il 1 gennaio invece tornerà il concerto di Capodanno al teatro Sociale (distribuzione dei biglietti a partire dal 12 dicembre nella sala riunioni del palazzo municipale).

Non finisce qui: il centro sarà animato anche da mercatini tematici, come quello dedicato a prodotti biologici, artigianali e creativi nelle vie e piazze del centro il 25 novembre, il 2 e il 9 dicembre. Il 2 dicembre in via XX Settembre appuntamento con il mercatino di Forte dei Marmi e gli ambulanti dell’Insubria.
Il mercatino dell’antiquariato accoglierà gli appassionati il 25 novembre e il 30 dicembre.

Anche i presepi, simbolo del Natale per eccellenza, contribuiranno a rendere l’atmosfera ancor più coinvolgente ed emozionante: oltre al tradizionale presepe di piazza Santa Maria curato dell’Associazione “Quelli del ‘37”, sarà possibile ammirare il presepe predisposto dell’Associazione Nazionale Alpini di Busto Arsizio in piazza San Giovanni e la mostra di presepi etnici e tradizionali organizzata dall’AVIS nella chiesa di sant’Antonio.

Da sabato 24 novembre i negozi resteranno aperti anche nei giorni festivi: si segnala che Amministrazione comunale e Agesp servizi metteranno a disposizione dei commercianti di tutta la città circa 3.000 “gratta e sosta” gratuiti, che i commercianti stessi potranno omaggiare ai loro clienti.

Tutti gli appuntamenti in formato PDF

 

Pagina precedente