notizia

Due Capodanni Due misure da parte dell'amministrazione Porro.

Notizia letta 5556 volte

Claudio Sala - Lega Nord Saronno 2013-02-13

Domenica sera intorno alle ore 21.00 è stato possibile udire in tutto il territorio Saronnese gli scoppi provocati dallo spettacolo pirotecnico per i festeggiamenti del Capodanno Cinese.


Nulla in contrario, se non che l'amministrazione Porro non ha nemmeno accennato a far desistere la comunità Cinese dall'organizzare i tanto temuti fuochi d'artificio.
Ricordo infatti che in diversi comunicati stampa e sul sito internet comunale della fine di dicembre 2012 il signor sindaco Luciano Porro invitava la cittadinanza a dire NO ai fuochi pirotecnici, in quanto pericolosi per gli uomini e gli animali citando l'esempio di molti cani smarriti per via delle esplosioni.
Come mai non è successa la medesima cosa per il Capodanno cinese? Il signor Sindaco avrebbe dovuto mantenere una linea coerente come per il Capodanno saronnese.
Capodanno che, per dirla tutta, non si è potuto nemmeno definire un Capodanno vero, perché l'amministrazione non ha regalato nemmeno la gioia di una fetta di panettone e di un bicchiere di spumante ai propri cittadini allo scoccare della mezzanotte, con la scusa dell'austerity.
Siamo di fronte ad un'Amministrazione povera di idee e di iniziative. Un'Amministrazione vecchia che dal punto di vista del marketing e della promozione del proprio territorio non fa nulla per rivitalizzare il centro cittadino.
Un'Amministrazione che si vede costretta ad accontentare tutte le proposte organizzative da parte di terzi anche se di mezzo ci sono i tanto temuti fuochi d'artificio.
Mancano spiegazioni plausibili e serie a questo comportamento da parte del sindaco.
Lo spettacolo pirotecnico era cosa nota e programmata, vorrei sapere come mai il sindaco e la sua Amministrazione non hanno espresso a mezzo stampa le proprie preoccupazioni come accaduto per la notte di San Silvestro.
Se la risposta dovesse essere che gli spettacoli pirotecnici fanno parte della tradizione e della cultura cinese e che noi dobbiamo rispettarla, allora rivogliamo che anche altre nostre tradizioni vengano riesumate a partire dal Falò per la festa della Gioeubia.

Claudio Sala
Lega Nord Lega Lombarda per l'Indipendenza della Padania di Saronno.

 

Pagina precedente