notizia

Doppio appuntamento al Cine-teatro san Pio di Uboldo

Notizia letta 7106 volte

Cine-teatro San Pio - Sala della Comunità 2013-02-28

Doppio appuntamento con il teatro ad Uboldo nel prossimo fine settimana. Il Cine-Teatro San Pio Sala della Comunità organizza due spettacoli per Sabato 9 e Domenica 10 Marzo. "I MANEGGI PER MARITARE UNA FIGLIA" e "TI PRESENTO LOLEK - STORIA DI KAROL WOJTYLA, L'ATLETA DI DIO"


Sabato 9 Marzo alle ore 21,00 andrà in scena la commedia teatrale “I MANEGGI PER MARITARE UNA FIGLIA” con la Compagnia Instabile di Montesiro. Biglietto intero € 10,00, ridotto € 8,00.

I maneggi per maritare una figlia, è una girandola di trovate comiche attorno ai raggiri della madre Gigia, messi in atto per far sposare la figlia Matilde. Sopra ogni evento si scaglia la figura del padre Stefano, eternamente in contrasto con la moglie. La commedia è stata portata in scena dalla Compagnia nel 1999: non vuole essere un tentativo di imitare l’ineguagliabile attore genovese, bensì quello di offrire al pubblico una versione diversa, riveduta e corretta, in occasione del Ventennale della Compagnia (1993-2013). La commedia di Nicolò Bacigalupo, per la regia di Marco Costo Lucco vede come attori:
Stefano (il padre) - Giuseppe Paleari
Gigia (la moglie) - Francesca Arosio
Michele (padre di Carlotta) - Pietro Pirovano
Matilde (la figlia) - Caterina Parise
Colomba (la domestica) - Mariaelisa Mazzone
Riccardo - Umberto Beretta
Carlotta (figlia di Michele) - Veronica Galante
Venanzio - Giorgio Politti
Le scenografie sono di Marta Riva, Stefano Paleari, Marco Riva & company, il coordinatore audio e le musiche sono di Pietro Pozzi.

Domenica 10 Marzo alle ore 16,00 andrà in scena lo spettacolo musicale “TI PRESENTO LOLEK – STORIA DI KAROL WOJTYLA, L’ATLETA DI DIO” con la Compagnia Teatrale Entrata di Sicurezza. Ingresso libero e gratuito.
Ti presento LolekÈ tarda sera. Un padre racconta alla figlia Chiara orfana di madre la storia di Giovanni Paolo II.
Dopo circa cinque anni la Compagnia Teatrale “Entrata di Sicurezza” torna a proporre, parallelamente ai testi di prosa, un nuovo spettacolo musicale incentrato sulla figura di Karol Wojtyla. La storia dell'”atleta di Dio” è raccontata con la leggerezza con la quale un padre può raccontarla alla figlia di otto anni pur affrontando le vicende salienti della vita di Wojtyla: la giovinezza in Polonia, il nazismo, l'elezione a Papa, il comunismo, l'attentato, i viaggi, la vecchiaia e il ritorno alla Casa del Padre.
Ad impreziosire il testo teatrale dodici brani di Renato Zero, cantati e coreografati dal vivo, che si inseriscono perfettamente nella vicenda narrata. Un testo leggero, brillante, poetico, emozionante. Una storia raccontata ad una bambina. Una lezione di Storia raccontata all'Umanità.

Entrambi gli appuntamenti godono del patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Uboldo e di Fondazione Comunitaria del Varesotto onlus.

 

Pagina precedente