notizia

45° Trofeo Ugo Frigerio

Notizia letta 3112 volte

Roberto Strada 2014-03-09

Il 9 marzo, per il quarto anno consecutivo, la società OSA Atletica, con il patrocinio del Comune di Saronno, organizzerà una prova del 45° Trofeo "Ugo Frigerio", la manifestazione dedicata alla marcia giovanile, è uno dei più importanti appuntamenti nel Nord Italia per gli specialisti del tacco e punta.


Il Trofeo Frigerio, da sempre il trampolino di lancio per le giovani promesse della marcia del nord Italia, è dedicato ad UGO FRIGERIO, il più grande dei pionieri della marcia italiana, che a soli 19 anni ai giochi di Anversa nel 1920 si laureò campione olimpico e che nel corso della sua lunga carriera conquistò ancora l’oro olimpico a Parigi nel 1924 e il bronzo nel 1932.

Il Trofeo ha visto nel corso degli anni gareggiare e crescere futuri campioni come Ivano Brugnetti Oro Olimpico nel 2004, Giovanni Perricelli bronzo agli europei nel 1994 ed argento ai mondiali nel 1995 e Michele Didoni oro ai mondiali nel 1995, negli ultimi anni si può dire che hanno “imparato” a marciare al FRIGERIO atlete del calibro di Eleonora Giorgi, alle Olimpiadi di Pechino lo scorso anno, della giovane promessa nazionale Nicole Colombi e di Elena Poli, già convocata nella rappresentativa nazionale e vincitrice lo scorso anno nella prova femminile.   

Saronno vanta una lunga tradizione nella marcia, è bello ricordare Adolfo Pozzi, compagno di Frigerio nelle competizioni degli anni ’30 e partecipante alle – leggendarie – 100 kilometri internazionali che si svolgevano in Lombardia tra il milanese e la brianza.

Negli ultimi anni, grazie alla passione di Roberto Strada, ex marciatore degli anni settanta ed ora preparatore dei giovani marciatori dell’OSA, la marcia è tornata tra le attività praticate allo stadio Biffi-Gianetti.

In via Roma domenica mattina avremo quindi l’occasione di vedere alcuni giovani saronnesi impegnati nelle gare, dal giovane Alessandro Arrius nella categoria Ragazzi all’allieva Giulia Ruggeri, dai giovanissimi Daniele Prata  e Marta Bacchi al “più vecchio” (classe 1996) Fabio Guzzetti, per non dimenticare Sofia Alberio, Laura Luinetti ed Emma Crippa e Giovanni Marchesani.  Quest’anno, abbinato al Trofeo Frigerio, è stato istituito, per festeggiare i sessant’anni di atletica in città, il Trofeo del Sessantesimo dell’OSA, che premierà la società con gli atleti meglio piazzati nelle varie gare di categoria in programma.

Le prime due gare, fuori classifica, saranno per la categoria esordienti (nati dal 2003 al 2008) a seguire le gare:  Ragazze/i, cadette/i, allieve /i, per finire con la gara tra i “grandi” dai 18 anni in su, fino alla categoria master. Appuntamento quindi in via Roma dalle ore 10.00 quando prenderà il via la prima gara in programma nel circuito di 500 metri da percorrere nei due sensi di marcia tra la rotonda di via Miola e la Villa Gianetti.

 

Pagina precedente