notizia

Aut - Un viaggio con Peppino Impastato

Notizia letta 1384 volte

Teatro Giuditta Pasta Saronno 2014-06-27

...Fatela davvero anche voi una radio, come ho fatto io. Assordiamo i potenti, la rivoluzione si fa anche a canzoni, spariamole a tutto volume, incrociamole. "Questa chitarra ammazza i fascisti" c'era scritto sulla chitarra di Woody Gutrie. Ecco, questa radio, queste radio, le radio di Terrasini, di Palermo, del mondo ammazzano i mafiosi se suonano la stessa musica. Aut è il viaggio di un treno fantasma, un treno che corre su quelle rotaie che saranno la tomba di Peppino. Lui è seduto su quel treno e dal finestrino vede passare la sua vita.


Il 1° luglio apre la rassegna estiva “AUT – un viaggio con Peppino Impastato” interpretato dall’attore Stefano Annoni, che ripercorre la vita di un uomo straordinario, vittima della mafia.

Una vita di lotta, d'impegno e di politica. Il treno e la radio, Radio Aut, diventano teatro per raccontare la sua storia. Peppino si racconta e lo fa in modo schizofrenico, saltando da un’immagine, da un ricordo, da una trasmissione all'altra, arrivando fino al sogno... Lo spettacolo è lui, solo come negli ultimi giorni di vita, “eroe o vittima è il protagonista della propria esistenza”.

Abbiamo utilizzato le sue parole, le abbiamo piegate e tagliate per renderle teatrali, abbiamo rubato dai classici e abbiamo scritto cose nuove. Onda Pazza (trasmissione satiro-schizo-politica di Radio Aut) ci ha offerto degli spunti veramente comici, dissacrando il mito, lo abbiamo immaginato, oggi, a condurre un suo one-man show. Lui stesso usava il teatro, scriveva per il teatro e spesso lo definisce uno tra i momenti più riusciti della sua attività.

AUT - Un viaggio con Peppino ImpastatoNella storia di Peppino ci sono alcuni meravigliosi messaggi universali, la sua stessa vita è un esempio incredibile, ma c'è anche l'uomo. Con le sue debolezze e i suoi tanti momenti bui. La sua difficoltà ad intrattenere rapporti interpersonali. La depressione che lo porta addirittura a scrivere di volersi togliere la vita. E poi c'è il militante politico, il compagno, il cane sciolto, il ragazzo pieno di vita e di energia.

Siamo andati proprio nella sua Cinisi a presentare questo spettacolo. Abbiamo camminato con i suoi amici, siamo entrati nella sua casa, abbiamo mangiato con suo fratello Giovanni, abbiamo visto per la prima volta aprirsi le porte di casa Badalamenti. Ed è con questo negli occhi e nel cuore che ora viaggiamo con questo lavoro. Stefano Annoni, Paolo Trotti

AUT è il quarto tassello del lavoro che ArteVOX Teatro porta avanti dal 2007 su progetti teatrali e culturali di “costruzione della memoria”. La memoria è il ricordo di qualche cosa di vissuto. Ricordare (re-cordis, riportare al cuore) significa richiamare alla mente e al cuore avvenimenti del passato, ritrovare e ripercorrere le emozioni che il tempo ha depositato. Ma ciò che non si è vissuto non si può ricordare. Così la memoria degli eventi passati e delle grandi figure, dei testimoni e dei maestri del ‘900 è qualcosa che va costruito. Occorre creare un vissuto in chi non c’era, produrre emozioni e, attraverso lo spiraglio che queste emozioni aprono, accompagnare i fatti, gli avvenimenti, le notizie. Solo l’arte sa generare dei vissuti in grado di creare una forma di ricordo collettivo e fuori dal tempo. Da qui l’importanza del teatro, meta-esperienza per eccellenza, principale generatore di emozioni e vissuti.

“AUT, un viaggio con Peppino Impastato” ha debuttato il 7 maggio 2010 a Cinisi (Pa) all’interno delle iniziative organizzate per il Forum Sociale Antimafia da Casa Memoria Peppino Impastato in occasione del 32° anniversario della morte di Giuseppe Impastato.


Progetto di Stefano Annoni, Marta Galli, Roberto Rampi e Paolo Trotti
Testo di Paolo Trotti, Simona Migliori e Giuseppe Adduci
Con Stefano Annoni
Consulenza per Teatro d’Ombra Barbara Bedrina
Voce Registrata Milo Minella
Regia di Paolo Trotti
Una Produzione ArteVOX e Linguaggicreativi
www.autunviaggio.it
www.artevoxteatro.it

ArteVOX di Marta Galli
Via A. Moro 5 | 20871 Vimercate (Mb)
+39 333.2962935
marta@artevoxteatro.it

Tutti gli appuntamenti estivi si tengono nel Cortile di Casa Morandi (nel complesso del Teatro Giuditta Pasta, ingresso da via Varese, Saronno), in caso di pioggia si terranno ugualmente ma all’interno della sala teatrale.
Ingresso € 5,00.

 

Pagina precedente