notizia

WATER IS US

Notizia letta 1115 volte

Centro d'arte Malagnini 2014-11-22

Mostra personale di Marcello Mazzella presso il Centro d'arte Malagnini di Saronno Dal 22 Novembre al 31 Dicembre 2014 - Inaugurazione Sabato 22 Novembre ore 18.00. È un percorso empatico che ci immerge nelle cose dentro e fuori di noi ma è anche un percorso di godimento dell'occhio del vedere.


WATER IS US
(L'acqua siamo noi)

È il titolo della nuova opera multimediale che Marcello Mazzella ha dedicato all' acqua e che espone presso il Centro d'arte Malagnini di Saronno.

Da Napoli, dove l'artista ha appena presentato un progetto di ambiente/sonoro, dedicato al problema dell'inquinamento delle falde acquifere, causato dal malaffare colluso con la cattiva politica.
OLE.01 Festival presso il Castel dell'Ovo di Napoli.

Precedentemente ha dedicato all'acqua del Naviglio della Martesana, detto anche Naviglio Piccolo,ritornando, dopo il lavoro sul lambro del 2010 e quello sul lago di Lugano nel 2011, a operare sul territorio traendone ispirazione per opere ad esso strettamente collegate sia nella fase produttiva della raccolta dei materiali o dei riferimenti all'ecosistema sia in quella espositiva, che si tratti di un museo o di una galleria o di uno spazio pubblico. Opere che nascono da un modo di fare che si pone in relazione-interazione con chi il territorio lo vive e lo abita, coinvolgendo il pubblico nell'opera stessa.

L'acqua è una riflessione filosofica in Grecia, con Telete, l'archè, il principio, generatore di tutte le cose e la loro sostanza: la loro "carne" direbbe Merleau Ponty e Bachelard la rammemora interrogando i sogni dell'acqua, le sue reverie,e mettendo luce con l'immaginazione materiale ne rileva la sensorialità. Per sognare profondamente bisogna sognare con della materia Costruire sull'acqua acquisisce così il senso di sentire l'acqua con intensità e profondità.
E dunque l'opera si eventua: si produce un evento in cui l'osservatore trasforma le coordinate percettive di questo spazio, cosicchè osservatore,spazio opera costituiscono un insieme invisibile.

È un percorso empatico che ci immerge nelle cose dentro e fuori di noi ma è anche un percorso di godimento dell'occhio del vedere.

Siamo di fronte con Mazzella a un mutamento del modo di pensare e fare arte e di comunicarla utilizzando le nuove tecnologie,da cui sono scaturite nuove modalità di esplorazione e costruzione degli oggetti estetici.

Eleonora Fiorani


Marcello Mazzella diplomato all'accademia di Brera è tra i fondatori del gruppo multimediale italo/svizzero AiEP per produrre arte prevalentemente con i nuovi media.
 - Dal 1986 espone in numerose mostre sia in Italia che all'estero.
 - Nel 1993 si trasferisce a New York e inizia ad esporre i propri video e oggetti.
 - Dal 1994 al '98 è assistente di studio e collaboratore a tempo pieno di Nam June Paik e Shigeko Kubota.
 - Nel 2002 torna in Italia dove vive e lavora come artista.
 - È titolare della cattedra Discipline plastiche presso il Liceo artistico di Brera.


Info e contatti
Centro d'Arte Malagnini
direttore Michele Malagnini
Via Verdi 20, 21047  Saronno
Tel. 338 7654600
mail: centroartemalagnini@tiscali.it

 

Pagina precedente