L’artista Teresa Santinelli ospite del Micro Museo di Monza

Teresa Santinelli - Pausa

Dal 18 al 31 gennaio sue opere in esposizione al piano terra della Casa della Luna Rossa

L’artista Teresa Santinelli sarà ospite, dal 18 al 31 gennaio 2018, del MiMuMo, il Micro Museo di Monza, piccolo spazio espositivo di 2,29 metri quadrati di superficie aperto 365 giorni all’anno, 24 ore su 24.
In mostra la grande tela dal titolo “Pausa”, accompagnata da opere di piccole dimensioni realizzate site-specific, tutte dedicate al tema della poltrona, ricorrente nella sua ultima produzione, e parte di un intero ciclo pittorico denominato “…e adesso siediti”.
L’esposizione va ad inserirsi nel fitto programma del MiMuMo, che prevede un susseguirsi di mostre della durata massima di due settimane e che, a partire dal 2014, ha portato a Monza oltre cento tra artisti, designer, architetti e stilisti.

Artista di Saronno, Teresa Santinelli nel corso della sua carriera ha realizzato numerose mostre personali e partecipato a collettive e concorsi sia regionali che nazionali, ottenendo consensi di critica, oltre che premi e riconoscimenti. Tra gli ultimi, nel 2016 la targa di merito alla Biennale d’arte contemporanea di Salerno con l’opera “Rosso è il colore”.
Nel 2017 ha esposto al centro d’arte Malagnini di Saronno, allo Spazio Donizetti 50 di Monza e alla Galleria Cascina dell’Arte di Busto Arsizio. Alcuni suoi lavori sono in permanenza a Saronno presso il Museo “Giuseppe Gianetti” e nel Piccolo Fondo Artistico del Liceo Legnani. Dal 2010 è tra gli artisti del Museo della Permanente di Milano. Collabora con l’emittente locale Radiorizzonti, conducendo i programmi “Arte e artisti” e “Incontri con l’arte”, in cui presenta mostre, intervista artisti e dialoga con esperti sulle più importanti tematiche della storia dell’arte occidentale.

Il MiMuMo si trova al piano terra della Casa della Luna Rossa, una delle abitazioni più antiche di Monza, nelle vicinanze della centrale piazza Duomo. L’idea del MiMuMo è stata concepita dai due architetti Luca Acquati, proprietario dell’abitazione di via Lambro 1, e Felice Terrabuio, membro fondatore dell’associazione culturale Streetartpiu. Lo scopo è quello di offrire una vetrina a talenti giovani e meno giovani, «catalizzando un campo di forze creative e rigenerando una qualità dello spazio urbano come luogo di meditazione inattesa. L’insorgere di improvvise occasioni di bellezza gratuita. Un contenitore di materia, luce, forma, ossigeno immaginativo.
Un campo di azione per interrogarsi sul senso e risvegliare una sensibilità consapevole, un territorio di sfida per gli artisti, per imparare a reggere l’urto delle interpretazioni dei cittadini, perché le trovate apparentemente assurde e le scommesse paradossali dell’arte contemporanea sono autentiche bussole per trovare una via d’uscita dal caos.»

Ufficio stampa:
Francesco Mastrorizzi
e-mail: info@francescomastrorizzi.it