Bonifica ex Cantoni

Stemma Città di Saronno

Comune di Saronno – Dopo l’approvazione del progetto esecutivo del collettore idrico per il convogliamento delle acque depurate nel Torrente Lura, la proprietà dell’area ha recentemente depositato la fidejussione a garanzia della bonifica della falda idrica sotterranea, ammontante ad oltre € 200.000 e che va ad assommarsi ai ca. € 100.000 già versati per il risanamento dei terreni. Tale cauzione, prevista dalla normativa di settore, potrà essere svincolata soloa bonifica completata.

Si è positivamente concluso l’intervento di risanamento da amianto dell’intero comparto delle ex Cantoni.
Tale attività, avviata lo scorso dicembre,è stata completata in tempi record –in soli tre mesi-se si considerano le ingenti quantità di materiale asportato, peraltro presente sia sotto forma di coperture esterne che come materiale di coibentazione delle tubature di raccordo dei vari capannoni ed immobili destinati alla produzione.

Il tutto, ovviamente, garantendo le condizioni di massima sicurezza sia degli operatori che dei residenti prossimi all’insediamento produttivo.
Tale attività ha permesso anche il successivo abbattimento della centrale termica, localizzata in prossimità della Via Miola, e quindi il completamento della bonifica dei suoli che, pertanto, è stata ultimata entro il periodo fissata dall’ultima proroga autorizzativa.

Ora si rimane in attesa delle risultanze dei collaudi che potranno segnare il termine di questa fase di bonifica, “Seguiamo costantemente l’evoluzione delle fasi di risanamentodi questa importante area della nostra città. Siamo l’amministrazione del fare.

Recentemente ho incontrato la proprietà per proseguireun positivo confronto in vista della presentazione del progetto urbanistico”, afferma il Sindaco Alessandro Fagioli.
“Amianto, terreni ed acque, l’attenzione di questa amministrazione sull’area ex-Cantoni continua puntualmente. Monitoriamo l’evolversi di tutte le fasi necessarie alla bonifica attraverso l’impegno dei nostri uffici.

Il versamento di questa fidejussione è un passo fondamentale per la realizzazione del collettore sulla via Miola, e quindi l’avvio di questa terza e ultima fase della bonifica che si svolgerà sotto la stretta sorveglianza degli Enti di controllo, sino al raggiungimento degli obiettivi fissati in sede di Conferenza dei Servizi”: dice l’Assessore all’Ambiente e Sport Gianpietro Guaglianone.

“Passi importanti verso la bonifica di questa area cittadina; fin dal suo insediamento questa amministrazione si è impegnata nel seguire da vicino l’evolversi dei numerosi fasi che stanno portando a questi risultati”: chiosa il Consigliere Comunale Carlo Pescatori.